Vai alla home di Parks.it

Riserva naturale statale Abbadia di Fiastra

www.abbadiafiastra.net
Banner Locale per la promozione del territorio

Sentiero natura "Il lago Le Vene"

A piedi         Elevato interesse: flora 

    Il sentiero attraversa il territorio agricolo compreso tra la "Selva" ed il fiume Fiastra. La morfologia di gran parte dell'area è dovuta all'azione modellatrice fluviale iniziata durante le glaciazioni del Quaternario. Questo percorso permette, in particolare, di osservare un tipico lembo di bosco planiziale assai interessante che appare peraltro molto simile alla Selva come struttura e composizione, ma che tuttavia, per la presenza e la diffusione di alcune specie, quali la farnia, la berretta del prete, l' acero campestre, l'olmo ed altre è riconducibile più alle antiche foreste che, un tempo, si sviluppavano lungo il fondovalle. Tale percorso è, inoltre, uno dei luoghi migliori per le osservazioni faunistiche, per la presenza concomitante di tre ambienti diversi: i campi coltivati, il bosco ed il fiume.
    Lungo il cammino è inoltre possibile osservare il "Casino del Principe", testimonianza di quando il territorio dell'Abbadia era una riserva di caccia, quindi, scendendo lungo le rive del Fiastra, l'ecosistema fiume con la caratteristica vegetazione ripariale, infine il lago "Le Vene", ex cava di ghiaia che, con la nascita della Riserva naturale, è stato oggetto di un attento progetto di recupero ambientale. Qui è possibile osservare interessanti specie di uccelli migratori quali l'airone cenerino, la garzetta, la folaga, il tuffetto ed ancora il martin pescatore e la gallinella d'acqua che risultano nidificanti.
    Il sentiero continua quindi entrando, per un breve tratto, nella Selva, per poi costeggiare una interessante casa colonica e quindi giungere alla "Pignolara", pineta di chiara origine artificiale ed infine all'Abbazia.


    Percorso \"le Vene\"
    Percorso "le Vene"
     
    share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
    © 2019 - Fondazione Giustiniani Bandini