Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Biobliz: biodiversità - alla ricerca di specie aliene nella Riserva naturale della Vauda

13/04/2019

(Vauda, 09 Apr 19)

BIODIVERSITA'

ALLA RICERCA DI SPECIE ALIENE - RISERVA NATURALE DELLA VAUDA

 Bioblitz nei Parchi: il 13 aprile a Vauda Canavese presso il Centro Visite della Riserva 

il terzo degli appuntamenti organizzati da Federparchi
 per la campagna di Citizen Science prevista dal progetto europeo Life ASAP

 

Un bioblitz nella Riserva Naturale della Vauda. Dopo gli eventi all'isola di Pianosa, nel Parco dell'Arcipelago Toscano, e a Sabaudia, nel cuore del Parco del Circeo, i bioblitz arrivano a Vauda Canavese. Una esperienza che vedrà i partecipanti protagonisti attivi di una vera e propria ricerca delle specie aliene che minacciano la biodiversità dell'area protetta.

Bioblitz, ovvero blitz per la biodiversità, cioè un'incursione a difesa degli habitat naturali dall'invasione delle specie aliene, animali e vegetali, che negli ultimi anni stanno aumentando in modo esponenziale la loro presenza in Europa, arrecando danni enormi agli ecosistemi e all'economia. Le specie aliene sono quelle specie animali o vegetali trasportate dall'uomo in modo volontario o accidentale al di fuori della loro area d'origine, che in ambienti privi dei loro antagonisti naturali possono diventare invasive. Nell'ultimo trentennio sono salite a tremila quelle presenti in Italia, di cui circa il 15% sono invasive, un fenomeno percepito come marginale solo per mancanza di una puntuale conoscenza. Eppure, la stima dei costi sociali ed economici di questo fenomeno supera i 12 miliardi di Euro ogni anno nella sola Unione Europea.

L'attività di sensibilizzazione sulla ricerca e sul controllo delle specie alloctone nei Parchi rientra nella campagna di Citizen Science prevista dal progetto europeo Life ASAP dedicato alla divulgazione della tematica degli alieni. I bioblitz sono attività organizzate nell'ambito del progetto da Federparchi in collaborazione con i Parchi interessati e con il supporto tecnico dell'Istituto Pangea.

"Le specie aliene invasive costituiscono una delle principali minacce alla biodiversità – ha dichiarato Italo Cerise, vicepresidente di Federparchi -  Lo scopo dei bioblitz è di sensibilizzare l'opinione pubblica su un tema complesso e che si aggrava anche sotto gli effetti dei cambiamenti climatici. Un modo innovativo e divertente per comprendere la necessità di intervenire sulle specie aliene rispetto alla salvaguardia degli habitat".

 "Nella Riserva naturale della Vauda - ha dichiarato l'avv. Luigi Chiappero, Presidente dell'Ente Parchi Reali - quest'anno sono in corso molte attività in collaborazione con i Comuni, volte ad avvicinare i cittadini a quest'area protetta, in buona parte resa inaccessibile dal vincolo militare tutt'ora vigente. Questa iniziativa, divertente e formativa, partirà proprio dal Centro Visite recentemente inaugurato a Vauda, portando gruppi di studenti a scoprire concretamente il valore della biodiversità, andando alla ricerca delle specie aliene che la minacciano. Offre inoltre lo spunto per affrontare la questione del recupero all'uso pubblico della rete sentieristica, valorizzando ambientalmente questo altopiano, unico nel suo genere".

Durante il bioblitz nella Riserva Naturale della Vauda, i partecipanti vivranno un'esperienza diretta di monitoraggio, studio e attività pratica sul campo, accompagnati dagli esperti dell'Istituto Pangea e dagli operatori di Legambiente (partner del progetto Life ASAP).

"Partecipare a iniziative concrete come i bioblitz nei parchi significa toccare con mano e conoscere direttamente, attraverso un'attività piacevole e interessante, la bellezza e la fragilità del nostro paesaggio protetto, del nostro patrimonio di biodiversità – ha sottolineato il responsabile Aree Protette di Legambiente Antonio Nicoletti -. Ognuno di noi può essere protagonista della battaglia a favore dell'ambiente e della natura e queste giornate possono contribuire a formare una consapevolezza diffusa dell'importanza del nostro agire quotidiano. Partecipare ai bioblitz significa assumere l'impegno a partecipare alla più grande azione di citizen science mai realizzata in Italia!

Le segnalazioni delle specie aliene si possono effettuare anche con ASAPp, l'App gratuita e disponibile sia per dispositivi IOS che Android. Le segnalazioni, validate dagli esperti, verranno inserite in database nazionali ed internazionali che forniranno informazioni preziose agli istituti scientifici interessati.

IL PROGRAMMA DI SABATO 13 APRILE 2019

  • Appuntamento presso il Centro Visite della Riserva Naturale della Vauda - Via Castagneri 1, Vauda Canavese;
  • Orario dell'evento: dalle 10.00 alle 17.00;
  • Per l'attività di ricerca sul campo i partecipanti verranno suddivisi in squadre coordinate ciascuna da un operatore esperto;
  • Ogni squadra sarà composta da massimo 20 persone (o una classe) e l'attività durerà mediamente 2 ore;
  • Tra un turno e l'altro i visitatori, sempre organizzati in piccoli gruppi (o ogni singola classe), potranno partecipare al laboratorio "Allarme alieni!" allestito negli spazi del Museo;
  • Al centro visitatori ci sono servizi igienici, punto ristoro a 100 metri;
  • Si consigliano abbigliamento e calzature idonei e comodi.

 

Per partecipare al bioblitz è necessario iscriversi individualmente sul sito del progetto: (www.lifeasap.eu) selezionando la data della Riserva Naturale della Vauda e spuntando tutti i consensi relativi alla normativa sulla privacy necessari perché nella giornata saranno scattate foto e fatte riprese video ad uso del progetto e dei media che saranno presenti. Sarà possibile iscriversi anche il giorno stesso dell'evento sia on line sia al desk di accoglienza.

Approfondimenti su: www.parchireali.gov.it - www.federparchi.it - www.lifeasap.eu

Il progetto europeo Life ASAP (Alien SpeciesAwareness Program, www.lifeasap.eu) ha tra i suoi scopi quello di aumentare la consapevolezza dei cittadini sulla minaccia delle specie aliene invasive e favorire una migliore prevenzione e una più efficace gestione del problema da parte di tutti i settori della società.  ASAP è cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro del programma finanziario Life; coordinatore del progetto è ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), partner beneficiari sono Legambiente, Federparchi, Regione Lazio, Università di Cagliari, Nemo S.r.l, Tic Media Art; altri cofinanziatori sono il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e i parchi nazionali dell'Arcipelago Toscano, dell'Aspromonte, del Gran Paradiso e dell'Appennino Lucano, Val D'Agri e Lagonegrese.

Fruizione Parchi Reali - 0114993391
Ufficio stampa Federparchi: Ufficiostampa.federparchi@parks.it -  cell. 340.4142095
Ufficio stampa progetto Life Asap - cell. 349.0597187

Specie aliene
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali