Vai alla home di Parks.it
Mappa interattiva
Mostratevi online ai lettori di Parks.it

Il pioppeto della Vauda

Riserva naturale della Vauda

(Vauda, 19 Apr 21) Uno degli ambienti che si possono incontrare in Vauda è il bosco puro di pioppo. Si tratta del pioppo tremulo, una specie chiave per la biodiversità, con adattamenti veramente particolari.
Vediamone alcuni!

Innanzitutto le foglie "tremano", producendo tra l'altro un tipico fruscio, perché il picciolo è appiattito e perpendicolare alla lamina fogliare che può quindi ricevere il sole sia superiormente che inferiormente. La fotosintesi è così molto più efficiente e la pianta può crescere più in fretta.

Ma il vero asso nella manica questa pianta è costituito dal suo principale metodo di propagazione: le radici hanno diramazioni laterali che periodicamente emettono polloni. Si formano quindi delle macchie dense che ostacolano il brucamento da parte degli erbivori così che le giovani piantine possono crescere protette.

Quindi quando passiamo attraverso un bosco di questi pioppi in realtà non stiamo passando tra diversi esemplari ma attraverso un UNICO ESSERE VIVENTE. Il più grande e antico essere vivente del mondo è un bosco nello Utah, un unico organismo vasto come dieci volte Piazza Castello di Torino (e ha un nome proprio: "Pando"). In Vauda il pioppo però è un problema perché soffoca la brughiera e come abbiamo visto è difficile da controllare sia con il pascolo che con il fuoco visto che il sistema radicale sotterraneo non è danneggiato dagli incendi che non fanno altro che favorire nuovi rigetti.

Pioppeto della Vauda
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali