Vai alla home di Parks.it

Zona Speciale di Conservazione Bosco del Vaj e Bosc Grand

www.parcopopiemontese.it
 
Carta d'identità
Cod. RN2000: IT1110009
Superficie: 1'444.00 ha
Province: TO
nome fotografia1
Riserva naturale del Bosco del Vaj (foto di Archivio SAND s.r.l.)
nome fotografia2
Bacheca informativa nella Riserva Naturale del Bosco del Vaj (foto di Archivio SAND s.r.l.)
nome fotografia3
Riserva naturale del Bosco del Vaj (foto di Fabrizio Nobili)
nome fotografia4
Erythronium dens-canis nel Bosco del Vaj (foto di Enrico Castello)
nome fotografia5
Manifestazione a cavallo nella Riserva del Bosco del Vaj (foto di Francesca Cruciata)

Il Bosco del Vaj ed il Bosch Grand si collocano nel settore nord-orientale della Collina Torinese, su un'area che, partendo dal Bric del Vaj, si estende in direzione sud, toccando il Bric Turniola e quindi il Bric del Cerro, sui rilievi che dividono Castagneto Po da Casalborgone e Rivalba. Quest'area collinare è caratterizzata da rocce sedimentarie di origine marina, scarsamente cementate e facilmente erodibili, dalle quali si è originata, per opera di alcuni rii con notevole capacità erosiva, una morfologia assai articolata. Ne risultano forti differenze microclimatiche e vegetazionali, che permettono di riconoscere, all’interno di un paesaggio collinare ampiamente boscato, tre tipologie principali di copertura forestale. La prima si trova sui versanti esposti a mezzogiorno, più caldi e aridi, caratterizzati da pendii dolci, ed è costituita essenzialmente da querceti di roverella (Quercus pubescens), con pino silvestre (Pinus sylvestris), cerro (Quercus cerris), castagno (Castanea sativa) e da estese formazioni erbose. Le pendici superiori e medie dei versanti settentrionali sono occupate, invece, da una vegetazione di tipo essenzialmente mesofilo con boschi di rovere (Quercus petraea), acero campestre (Acer campestre) e castagno, talora ospitanti il faggio (Fagus sylvatica). Infine, le pendici inferiori e le vallette più fresche dei versanti esposti a nord sono contraddistinte dalle specie vegetali caratteristiche del querco-carpineto misto mesofilo degli impluvi collinari.
Ai margini delle aree boscate si estendono ampie superfici a prato-pascolo, mentre il resto del territorio è frammentato in aree di limitata estensione occupate da seminativi residui, coltivi abbandonati, frutteti, vigne e pioppeti.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
Carta d'identità
Cod. RN2000: IT1110009
Superficie: 1'444.00 ha
Province: TO
Mostratevi online ai lettori di Parks.it
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese