Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

La cicogna bianca tornerà «cittadina» del Parco del Serio

L'iniziativa L'arrivo di due coppie previsto tra due mesi Presto in costruzione a Romano una grande voliera con osservatori. Operazione finanziata da Brebemi
(23 Lug 15)

La cicogna bianca tornerà ad abitare nel territorio del Parco regionale del Serio da cui era scomparsa da moltissimi anni. Questa la speranza concreta al Parco regionale del Serio che sta allestendo un'area per il suo insediamento.
«Verso la fine di settembre - afferma il presidente dell'Ente di tutela ambientale Dimitri Donati - è previsto l'arrivo di due coppie di questi animali provenienti dal "Centro cicogne" di Castiglione Lodigiano nel Parco regionale dell'Adda Sud. Le cicogne bianche verranno collocate in una voliera di grandi dimensioni per la cui realizzazione abbiamo già fatto la gara e i lavori di allestimento dell'area potranno iniziare nei prossimi giorni. Nel prossimo ottobre queste cicogne dovranno poi migrare verso i paesi più caldi. Ci aspettiamo il loro ritorno a primavera nella voliera per nidificare e covare i piccoli. Certamente il ritorno della cicogna bianca dà un ulteriore segnale che l'habitat del fiume Serio è migliorato in questi anni anche grazie all'azione del Parco».

La cicogna è un volatile con una dieta che comprende anche piccoli roditori e rettili e per questo dà un suo contributo al mantenimento dell'equilibrio tra le varie specie. Tra l'altro il Parco del Serio ha visto l'insediamento dello scoiattolo rosso e «la cosa positiva è che non è stato soppiantato dallo scoiattolo grigio che è molto più invasivo del suo cugino rosso. Mentre a Seriate si sono riviste le trote, un segnale che la qualità dell'acqua sta migliorando» conferma Ivan Bonfanti dell'ufficio di educazione ambientale del Parco del Serio. Per la collocazione della voliera delle cicogne è stata individuata un'area a sud della cascina Naviglio a Romano, mentre è stata firmata un'apposita convenzione con l'agricoltore che conduce in affitto il fondo.
Oltre alla voliera, che servirà come base per il reinsediamento delle cicogne, verranno allestiti nell'area due piccoli osservatori in legno, una tettoia in legno, un nido artificiale e collocate alcune sagome in legno per attirare eventuali cicogne selvatiche in transito sopra l'area stessa di proprietà del Comune di Romano. Dove sono previsti anche interventi di piantumazione di alberi e siepi. La gestione di quest'area con la voliera sarà curata da un'azienda agricola locale con cui verrà stipulata una nuova convenzione per la fruizione dell'area da parte di scuole e di gruppi in particolare.

Da dove arrivano i fondi

L'operazione di reinsediamento delle cicogne è stata finanziata con fondi Brebemi pari a 45 mila euro insieme ad altri interventi di riqualificazione ambientale nei territori dove è stata realizzata la nuova autostrada tra Brescia e Milano. La cicogna bianca è scomparsa dai nostri territori da almeno un secolo; è stata reintrodotta in via sperimentale con successo per esempio nei Parchi regionali dell'Adda sud e del Mincio e l'avvistamento di transiti di questi animali è stato riscontrato anche nel Parco del Serio che nella parte sud cremonese confina con quello dell'Adda Sud. La cicogna bianca è una specie protetta ed è presente con numerosi esemplari in Spagna e nell'Europa dell'Est.

Area Protetta: Diverse  |  Fonte: AREA Parchi
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2022 - Parks.it