Vai alla home di Parks.it

Parco geominerario storico ambientale della Sardegna

www.parcogeominerario.eu
Banner Locale per la promozione del territorio

Hanno inizio le celebrazioni dell'Anno Lovisatiano

(Iglesias, 23 Feb 16) Domenico Lovisato, lo scienziato istriano scomparso a Cagliari il 23 febbraio del 1916 dopo 32 anni di insegnamento da Professore Ordinario di Geologia e Mineralogia, sarà commemorato martedì 23 febbraio dall'Università di Cagliari durante la seduta del Senato Accademico.

Lo stesso giorno, con inizio alle 11.30, una delegazione guidata dal Pro Rettore alla Ricerca, Micaela Morelli, da Giancarlo Nonnoi e Gian Luigi Pillola, Dipartimento di Filosofia e Teoria delle Scienze Umane, deporrà una corona di fiori sulla tomba dello scienziato presso il Cimitero Monumentale di Bonaria. Alla cerimonia prenderà parte anche il Sindaco di Cagliari Massimo Zedda.

Il calendario degli eventi
Giancalo Nonnoi e Gian Luigi Pillola, responsabili scientifici dell'Anno Lovisatiano, hanno predisposto un nutrito calendario di eventi che si terranno a Cagliari, La Maddalena e Sassari. In programma i convegni dal tema "Domenico Lovisato: un geologo garibaldino", "Domenico Lovisato. Dalla Nurra alla Terra del fuoco" e "Domenico Lovisato: geologia, paleontologia e passione civile" e la presentazione del volume "Cenni geologici sulla Sardegna" contenente il discorso di Domenico Lovisato all'inaugurazione degli studi nella Università di Cagliari, tenutasi il 3 novembre 1887.

Lo scienziato irredento
Domenico Lovisato nacque a Isola d'Istria il 12 agosto 1842 da Giuseppe, calzolaio, appartenente a una famiglia oriunda del Friuli ma radicatasi in Istria da almeno due generazioni, e da Antonia Vascotto, capodistriana.  Attivo irredentista in gioventù, fu costretto all'esilio dalle autorità austriache. Partecipò alla Terza Guerra di Indipendenza con i volontari garibaldini. Combatté in Trentino e divenne amico e consigliere di Giuseppe Garibaldi. Insegnò successivamente in vari licei fino all'arrivo a Sassari nel 1874. Nel 1879 tornò nel capoluogo turritano come docente di geologia dell'ateneo. Tra il 1881 ed il 1882 fu responsabile scientifico della missione esplorativa in Patagonia e Terra del fuoco.

Nel 1884 otteneva la cattedra di Geologia e Mineralogia presso l'ateneo di Cagliari, primo professore ordinario stabile a insegnare Scienze della Terra. Personalità di spicco della vita cittadina e isolana, si batté anche in ambito politico e civile. I suoi studi furono pubblicati dall'Accademia dei Lincei ed ebbe relazioni scientifiche con i principali esperti dell'epoca. Proseguì le ricerche pioneristiche di Alberto Ferrero della Marmora di cui diventò l'erede accademico e scientifico. Morì nel 1916 dopo 32 anni di insegnamento. A Domenico Lovisato, sepolto nel Cimitero Monumentale di Bonaria a Cagliari, sono dedicati una via del Capoluogo isolano e il Museo Sardo di Geologia e Paleontologia dell'Università di Cagliari.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Consorzio di gestione del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna