Vai alla home di Parks.it

Le "5 Vele" della Guida Blu al comprensorio delle Cinque Terre

Ha preso il via a Chiavari (Genova) il tour 2018 della Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente a tutela del mare e delle coste italiane. L'imbarcazione ambientalista è ormeggiata nel porto turistico della città ligure.

(Riomaggiore, 22 Giu 18)

 

 

 

In mattinata la sala della Lega Navale ha ospitato la presentazione della guida di Legambiente e Touring Club Italiano "Il Mare più bello 2018 – Guida Blu", la guida che racconta le più belle zone balneari del Paese. Alla presenza degli amministratori del territorio è stato premiato con le "5 vele" il comprensorio delle Cinque Terre, che comprende i comuni di Vernazza, Monterosso al Mare e Riomaggiore (La Spezia).

La necessità di far lavorare insieme i Comuni è tra le esigenze emerse nel corso dell'incontro: "Dobbiamo valorizzare e costruire un sistema di servizi dedicati al turismo, sempre più innovativi, compatibili con l'ambiente e di gradimento rispetto alla domanda che arriva dai turisti", ha affermato Santo Grammatico, presidente di Legambiente Liguria.

Per essere competitivi in un ambito turistico sempre più specifico, i comprensori devono puntare sull'identità territoriale e culturale, oltre che sui valori paesaggistici che caratterizzano la Regione Liguria, dai fondali marini all'entroterra. In questo senso la formazione degli operatori è fondamentale, e deve coinvolgere gli imprenditori del territorio, le amministrazioni, le associazioni del terzo settore e i cittadini: "Tra i comuni è necessario fare sistema – ha evidenziato Grammatico – anche sull'educazione ambientale, fuori e dentro le scuole, puntando sulla conoscenza scientifica formativa per ragazzi e ragazze, concetti che li avvicinino sempre più all'idea di una economia circolare".

Presenza storica e consolidata nel novero delle 5 Vele, le Cinque Terre si confermano anche quest'anno. In un contesto di sovraffollamento turistico, il comprensorio sta accettando la sfida di coniugare le aspettative degli operatori turistici, con strumenti innovativi come la Cinqueterre Card, e con le risorse e i finanziamenti che vengono reinvestiti in iniziative concrete per la tutela del territorio e dell'ambiente, a favore della comunità locale.

Nel pomeriggio il tour della Goletta Verde continua con l'incontro "Pelagos Plastic Free, un impegno comune. Buone pratiche ed esperienze a confronto", al quale parteciperanno i sindaci dei comuni del Tigullio e i vertici del Parco di Portofino. Pelagos Plastic Free è un progetto di Legambiente e dell'associazione francese Expédition Med, finanziato dal Segretariato Pelagos e con il supporto di Mareblu, Novamont, Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano, Parco nazionale delle Cinque Terre e Unicoop Firenze. L'obiettivo è prevenire e ridurre i rifiuti di plastica nel Santuario Pelagos, attraverso attività di governance, monitoraggio scientifico e sensibilizzazione con il coinvolgimento di autorità costiere, aree protette, pescatori, università, istituti di ricerca, scuole, turisti, diving e volontari.

In serata le attività proseguono: alle ore 20 aperitivo "Cuore Mediterraneo", in collaborazione con Ricrea (Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio), con cui Legambiente ha lanciato la campagna "Il Cuore del Mediterraneo". Attraverso la Goletta Verde, "Il Cuore del Mediterraneo" promuoverà le eccellenze italiane nel campo dell'alimentazione, della cultura e della qualità ambientale, che valorizzano il nostro mare e che contribuiscono all'innovazione del Paese, come le conserve ittiche e vegetali spesso confezionate in scatolette e barattoli d'acciaio riciclabili al 100% e all'infinito. Dopo l'aperitivo chiuderà la giornata il concerto del Free Quartet.

Il viaggio lungo le coste italiane della Goletta Verde è reso possibile grazie al sostegno di CONOU, Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati, e dei partner Novamont e Ricrea, Consorzio nazionale per il riciclo e il recupero degli imballaggi in acciaio. La Nuova Ecologia e rinnovabili.it sono media partner.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre