Vai alla home di Parks.it

Fine settimana impegnativo per la Guardia Corstiera: controlli su tutto il litorale di giurisdizione per un'estate all'insegna della legalità.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa della Capitaneria di Porto della Spezia

(La Spezia - Capitaneria di Porto, 22 Lug 19) Si è appena concluso un fine settimana impegnativo per la Guardia Costiera della Spezia, occupata a sorvegliare – nell'ambito dell'Operazione Mare Sicuro – uno spazio marittimo che va da Foce del Magra a Deiva Marina, per garantire lo svolgimento in sicurezza, in mare e sulle spiagge, di tutte le attività professionali e turistiche.


Oltre a prestare la propria assistenza agli eventi e alle manifestazioni che si sono svolte in mare durante il weekend e a coordinare gli uomini e i mezzi a mare impegnati nella manifestazione denominata "Piscina Naturale" a Porto Venere, il personale della Guardia Costiera, operando con 6 mezzi nautici e 4 squadre impiegate a terra, ha intensificato i controlli lungo tutto il litorale di giurisdizione al fine di garantire una sicura e serena fruizione del mare e assicurare lo svolgimento in legalità di tutte le attività connesse con l'uso del mare.

A tal proposito, a fronte degli oltre 50 controlli effettuati dai militari della Capitaneria di porto – Guardia Costiera, sono state elevate 13 sanzioni amministrative, per un importo totale che sfiora i 4.000 euro, in particolar modo per violazioni delle norme relative al diporto e all'Area Marina Protetta delle Cinque Terre. Nello specifico, le principali infrazioni riguardano la mancanza e/o la non conformità di documenti di bordo e l'assenza delle previste autorizzazioni dell'Ente Parco per le attività di locazione e noleggio di unità da diporto.

A Lerici, inoltre, congiuntamente con il personale della Polizia Locale, si è proceduto al sequestro di 14 lettini da mare, legati con catena e lucchetto, lasciati oltre il tramonto del sole sulla spiaggia libera della Venere Azzurra, in modo da permettere la libera fruizione della spiaggia a tutti gli utenti.


L'attività della Guardia Costiera proseguirà con sempre più attenzione per garantire lo svolgimento in sicurezza e in legalità di tutte le attività turistico-ricreative.

Si ricorda che per le emergenze in mare è attivo il Numero Blu 1530, gratuito sul tutto il territorio nazionale e sempre attivo 24 ore su 24, e il Numero Unico di Emergenza 112.

La Spezia, 22 luglio 2019
Capitaneria di porto della Spezia

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre