Vai alla home di Parks.it

Frutti dimenticati e biodiversità recuperata: Liguria e Umbria nella collana ISPRA

Tra le eccellenze agricole della Liguria che spiccano nella pubblicazione, i muri a secco delle Cinque Terre accanto alla Pomona Italiana, alle mele e alle olive.

(Manarola - Sede Parco Cinque Terre, 21 Nov 20) Scarica la pubblicazione alPDF  link

Liguria e Umbria "terre vicine" nella collana ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) dei frutti dimenticati in Italia: la pubblicazione inanella racconti,  testimonianze, curiosità dalla preistoria per arrivare alla Strategia europea per la Diversità 2030.

Si tratta del nono e più recente quaderno che rientra nella collana dedicata ai frutti dimenticati delle regioni italiane.

Tra le eccellenze emblema dei paesaggi agricoli, i muri a secco delle Cinque Terre, e 33 schede su varietà come ciliegie, fichi castagne, mele, olive, prugne e altri frutti autoctoni della nostra regione che difficilmente finiscono sugli scaffali dei supermercati.

La finalità di quest'opera è puntare l'attenzione sulla salvaguardia delle antiche varietà di frutti, che rappresentano un grande e importante valore anche per la conservazione della biodiversità.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre