Vai alla home di Parks.it

Riserva Naturale Stagno di Holey

Banner Locale per la promozione del territorio

L'Area Protetta

Carta d'identità

  • Superficie a terra (ha): 1,45
  • Regioni: Valle d'Aosta
  • Province: Aosta/Aoste
  • Comuni: Pont-Saint-Martin
  • Provv.ti istitutivi: DPGR 512 22/04/1993
  • Elenco Ufficiale AP: EUAP0412

 

 

La Riserva

La conca di Holay si è formata per fenomeni di origine glaciale ed è stata successivamente riempita da depositi limosi e torbosi che formano la zona umida. La geologia dell'area vede il prevalere, in affioramento, del substrato roccioso, costituito in gran parte da compatti micascisti appartenenti all'unità geologica della Zona Sesia-Lanzo.
Il piccolo bacino lacustre è in via di eutrofizzazione naturale: lo stato di interramento è avanzato e la fascia di vegetazione palustre è in espansione.
Il sito è ricco di specie, sia animali che vegetali, relativamente rare per il territorio valdostano, anche in considerazione del fatto che si trova in una zona di confine tra il settore alpino interno valdostano ed il settore collinare del Canavese. E' l'unica stazione della Valle d'Aosta per il Tritone punteggiato e il Tritone crestato, specie endemiche italiane; dal punto di vista floristico, si segnala la presenza di Gladiolus palustris, Dactylorhiza incarnata e Tulipa sylvestris subsp. australis.

La vegetazione

La vegetazione è quella tipica delle zone umide, costituita in prevalenza da Cannuccia di palude (Phragmites australis), Lisca maggiore (Typha latifolia) e da alcune specie di Giunchi (Juncus tenageja, Juncus conglomeratus). La riserva naturale di Holay è la sola località attualmente nota in Valle d'Aosta ad ospitare due piante di particolare pregio: la Salcerella erba-portula (Lythrum portula) e il Nontiscordardime dei canneti (Myosotis laxa).

La fauna

Si segnalano numerose specie di Anfibi e Rettili. Tra i rettili si possono osservare il Ramarro (Lacerta viridis), la Lucertola muraiola (Podarcis muralis) e la Biscia dal collare (Natrix natrix) e, tra gli Anfibi, la Rana verde (Rana esculenta) e la Salamandra pezzata (Salamandra salamandra).

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Regione Valle d'Aosta - Assessorato Agricoltura e Risorse naturali - Dipartimento Risorse naturali e Corpo forestale - Aree protette