Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Oscar dell'Ecoturismo 2018 al Parco del Beigua

Premiato il progetto Ciclovie del Beigua
(Arenzano, 30 Nov 17)

Un nuovo prestigioso riconoscimento per il Parco del Beigua – UNESCO Global Geopark, che è stato premiato oggi con l'Oscar dell'Ecoturismo 2018. Il riconoscimento, conferito ogni anno alle aree protette italiane (nazionali e regionali) che si sono distinte per attività di buona gestione, con particolare riferimento alle iniziative per promuovere una fruizione turistica compatibile del loro territorio, è stato assegnato da Legambiente Turismo in collaborazione con Federparchi e ViviItalia in occasione della decima edizione di BTO - Buy Tourism Online, l'evento di riferimento su Travel & Innovazione che si tiene a Firenze.

Il premio nazionale è stato assegnato al Parco per l'attuazione delle Ciclovie del Beigua, il progetto cofinanziato dal Dipartimento Turismo della Regione Liguria che ha ulteriormente arricchito l'offerta outdoor del comprensorio attraverso la promozione e la segnalazione di percorsi per gli amanti delle due ruote, su strade asfaltate a basso traffico veicolare, lungo l'Anello delle Valli del SOL (Stura, Orba e Leira) e l'Anello del Beigua. 

Totem informativi e cartelli segnaletici informano della presenza della Ciclovia lungo le arterie di scorrimento e segnalano al cicloturista la presenza di servizi e le distanze, l'offerta di risorse culturali e naturalistiche del territorio, illustrando anche il complesso dell'offerta di percorsi ciclabili selezionati all'interno del più ampio sistema della RCL Rete Ciclabile Ligure. Gli itinerari alternano percorrenze panoramiche vicino alla costa a tratti attraverso i caratteristici borghi dell'entroterra, con percorsi pedalabili da tutti e possibilità di prestazioni atletiche per sportivi allenati.

L'Oscar dell'Ecoturismo 2018 riconosce alle Ciclovie del Beigua il valore aggiunto che conferiscono al territorio, favorendo l'integrazione delle opportunità di fruizione costa/entroterra in un comprensorio di eccellenza e di grande valore ambientale, paesaggistico, storico, culturale e gastronomico riconosciuto anche come sito UNESCO nell'ambito della prestigiosa lista degli UNESCO Global Geoparks e già molto apprezzato per la ricchezza delle proposte di fruizione outdoor di livello regionale (Rete Escursionistica Ligure, Alta Via dei Monti Liguri, Sentiero Liguria) e locale (trekking, orienteering, trail running, nordic walking, canyoning, bouldering, arrampicata).

"Fare sistema tra Comuni limitrofi e Parco - ha commentato l'assessore regionale al Turismo Gianni Berrino - per promuovere territori dello stesso comprensorio è una scelta vincente sul piano turistico. Inoltre, l'offerta di iniziative outdoor e quindi attività all'aria aperta potrà intercettare visitatori non solo dalle altre parti della Liguria ma pensiamo anche da regioni limitrofe e appassionati stranieri. Come Regione Liguria crediamo molto nelle potenzialità dell'outdoor e pertanto abbiamo deciso di investire 60mila euro per l'installazione della segnaletica sulla nuova ciclovia all'interno del parco e 180mila euro per la creazione della prima rete ciclabile ligure fuoristrada per mountain bike e freeride. Grazie anche al progetto della ciclovia tirrenica, che comprende le aree del Parco del Beigua, riteniamo che possa essere valorizzata l'offerta turistica per gli appassionati della bici". 

"Quella del Beigua - ha spiegato l'assessore regionale ai Parchi Stefano Mai - costituisce l'area naturale protetta più vasta della Liguria, a cavallo tra le province di Savona e Genova. L'avvio, nel corso di quest'anno, delle procedure per l'adesione del Parco alla Carta europea del turismo sostenibile delle aree protette e l'assegnazione dell'importante riconoscimento dell'Ecoturismo rappresentano una tappe importanti per la promozione dell'offerta anche dal punto di vista turistico di un territorio a elevato valore ambientale e paesaggistico, che racchiude un patrimonio importante di tradizioni e prodotti locali".

Decisamente soddisfatto il Presidente dell'Ente Parco Daniele Buschiazzo: "Dopo i riconoscimenti internazionali ottenuti da parte dell'UNESCO, questo nuovo attestato nazionale assegnato al Parco del Beigua ci inorgoglisce e conferma che il percorso gestionale da anni avviato nel nostro comprensorio è virtuoso, sostenibile ed apprezzato non solo dagli stakeholder locali, ma anche oltre i confini regionali. Uno stimolo in più per continuare ad impegnarsi in nuovi progetti ed azioni per tutelare le straordinarie risorse naturali del Beigua e sostenere le attività produttive locali con particolare riferimento alla filiera turistica e a quella agro-silvo-pastorale, a dimostrazione che l'area protetta è ormai diventata un vero e proprio laboratorio ambientale in cui si sperimentano e si sviluppano modalità di fruizione sempre più avanzate e compatibili con i delicati ecosistemi che la caratterizzano".

Area Protetta: PR Beigua  |  Fonte: PR Beigua
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2017 - Parks.it