Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Workshop "Ricerca, conservazione e gestione del cedrone", 14 dicembre 2017

Per condividere azioni e buone pratiche
(Tonadico, 04 Dic 17)

Il workshop del 14 dicembre si svolgerà presso la Sala "Negrelli" della Comunità di Primiero a partire dalle ore 9

Il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino promuove a Primiero, nella giornata di giovedì 14 dicembre 2017 a partire dalle ore 9, un workshop per fare il punto sulla ricerca, la conservazione e la gestione del Gallo cedrone a livello dell'arco alpino italiano, a poco più di un anno di distanza, dal Convegno internazionale, nel quale erano stati illustrati, alla presenza di esperti europei, i risultati della ricerca condotta dal Parco e raccolte esperienze sullo status della specie.

Al momento di approfondimento saranno presenti esperti del Trentino Alto Adige, del Veneto, del Friuli e della Lombardia che presenteranno i dati relativi ai diversi territori e porteranno le esperienze nel campo della gestione del Gallo cedrone.

"Questo ulteriore momento di approfondimento - sottolinea il Direttore del Parco, Vittorio Ducoli - intende consolidare la rete di relazioni che da anni abbiamo stabilito tra coloro che sulle Alpi italiane si occupano della conservazione del Gallo cedrone per scambiare dati e buone pratiche di gestione. La ricerca su questa specie occupa un posto di primo piano all'interno delle attività scientifiche del Parco anche perché caratterizzata da una attività di monitoraggio di lunga durata, in grado dunque di fornire esperienze di grande interesse e utilità per Enti, ricercatori ed operatori che si occupano di salvaguardia e di studi in questo particolare settore ambientale".

Il Gallo cedrone, il più grande fra i galliformi italiani, è ormai scomparso dalla maggior parte delle foreste delle Alpi ma è ancora presente nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino e nelle aree limitrofe con una popolazione di qualche centinaio di esemplari.

In considerazione della sua rarità è una specie particolarmente significativa a livello europeo, rientrando nell'allegato A della cosiddetta "Direttiva Uccelli".

La ricerca, partita nel 2009, ha permesso l'acquisizione di approfondite conoscenze su questa specie, con particolare attenzione agli spostamenti e alle esigenze ambientali, indagando anche i fattori che influenzano la dinamica di popolazione.

La ricerca ha previsto la cattura e la marcatura di una trentina di Galli cedroni, che sono stati muniti di radiocollari e seguiti con la tecnica della radiotelemetria.

"In questi anni, nel corso di questa ricerca - evidenzia infatti Piergiovanni Partel, Responsabile del Settore Ricerca del Parco - questi momenti di approfondimento si sono sempre dimostrati molto utili per mettere in comune, in maniera concreta e partecipata, azioni di conservazione e risultati di diversi contesti territoriali delle Alpi. Va ricordato che proprio le Alpi orientali italiane rivestono un ruolo fondamentale per la conservazione del Gallo cedrone, in ragione della presenza di popolazioni ancora vitali. Questo implica una forte responsabilità per le Comunità di questi territori che sono chiamate a mettere in campo azioni di conservazione efficaci nei confronti di questa importante specie".

Il Programma del workshop sul cedrone di giovedì 14 dicembre 2017 a Primiero (TN)

9.00-9.20 Registrazione dei partecipanti

9.20-9.30 Saluti del Presidente del Parco, Silvio Grisotto

9.30-9.40 Apertura dei lavori, Vittorio Ducoli Direttore del Parco

9.40-10.00 Gallo cedrone: stato dell'arte in Provincia di Trento. Gabriella Rivaben, Servizio Foreste e Fauna della Provincia autonoma di Trento

10.00-10.30 Selvicoltura e cedrone, dall'esperienza in Val di Sole all'applicazione di criteri comuni a livello provinciale. Fabio Angeli, Servizio Foreste e Fauna della Provincia autonoma di Trento

10.30-11.00 Caffè

11.00-11.20 La ricerca scientifica e il monitoraggio del gallo cedrone nel Parco Naturale Adamello Brenta. Andrea Mustoni, Parco Naturale Adamello Brenta

11.20-11.40 Il gallo cedrone in Alto Adige. Status, distribuzione e strategie di conservazione. Thomas Clementi, Ufficio caccia e pesca - Ripartizione Foreste - Provincia Autonoma di Bolzano

11.40-12.00 Misure gestionali per i galliformi alpini nel Parco Naturale Monte Corno (BZ). Rainer Ploner e Walter Eccli, Ispettorato Forestale "Bolzano I" - Ripartizione Foreste - Provincia Autonoma di Bolzano

12.00-12.20 Gallo cedrone: indagini e misure di conservazione nei Parchi Naturali dell'Alto Adige. Renato Sascor, Ufficio Parchi Naturali - Rip. Natura e paesaggio - Provincia Autonoma di Bolzano.

12.20-14.00 Pausa pranzo

14.00-14.20 Monitoraggi ed interventi ambientali per il gallo cedrone nelle foreste demaniali del Veneto. Michele Bottazzo, Agenzia Veneta per l'Innovazione nel Settore primario

14.20-14.35 Esperienze di gestione forestale nelle Dolomiti d'Ampezzo relativamente ai Tetraonidi forestali. Michele Da Pozzo, Parco Naturale Dolomiti d'Ampezzo

14.35-14.50 Stato delle conoscenze sul gallo cedrone nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. Enrico Vettorazzo, Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

14.50-15.10 Stato delle conoscenze del Gallo cedrone in Friuli Venezia Giulia. Antonio Borgo, Parco Regionale delle Dolomiti Friulane

15.10-15.30 Status del gallo cedrone in Lombardia. Eugenio Carlini, Alessandra Gagliardi, Istituto Oikos

15.30-16.00 Pausa caffè

16.00-16.30 Indicazioni pratiche per la conservazione del gallo cedrone e per la gestione dei suoi habitat. Luca Rotelli, Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino

16.30-17.00 Discussione

17.00 Conclusioni e prospettive


Allegati:
Gallo cedrone maschio
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2017 - Parks.it