Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Il Rio dei Carbonai: escursione guidata nel Piacenziano

Domenica 25 Agosto sulle tracce della balenottera di Cortesi
(12 Ago 19)

Camminaparchi vi propone un'escursione alla scoperta della paleontologia. La prima parte del tracciato si snoda lungo il Rio Carbonaro, circondati da una vegetazione igrofila di cui il protagonista indiscusso è l'Equiseto. La vallecola scavata dal Rio presenta caratteristiche peculiari e contrapposte: fondovalle umido, versante esposto a Sud arido e assolato, versante esposto a Nord che ospita un bosco mesofilo. Nel greto del Rio si possono osservare i micro fossili, la cui presenza è legata ai calanchi che costeggiano il sentiero. I sedimenti presenti in questa stazione sono databili al Piacenziano (3,6-2,6 milioni di anni fa) e documentano la passata esistenza di un clima più caldo dell'attuale. Le acque del Rio si presentano di colorazione rossiccia a causa della presenza di rocce contenenti ferro.

Poco prima dell'inizio della salita, si trova il pannello illustrativo che documenta il ritrovamento del cranio di una balena avvenuto nel 1986. Nel corso dell'ascesa, ci si muoverà all'interno del bosco mesofilo e si potranno osservare le pareti calanchive e i vigneti sovrastanti da un punto di osservazione privilegiato. Al termine della salita, si raggiunge un crinaletto da cui si ha una visuale a 360° del territorio circostante e da cui sarà possibile osservare la voragine situata nello spartiacque tra la Val Chero e la Val Chiavenna (più nota come "Buco della balena"), in cui tra il 1815 e il 1816 Giuseppe Cortesi rinvenne la celebre balenottera e che nel 2009 ha visto il ritrovamento di un fossile di Delfino. 

Dal luogo di ritrovo, ci si sposterà in auto al punto di partenza, nei pressi dell'area attrezzata di Badagnano (222m). Lasciate le auto, l'escursione si snoda su un tratto pressoché pianeggiante (dai 222m della partenza, ai 253m del punto in cui si trova il pannello del ritrovamento del cranio di balena), a cui segue la ripida salita che porta alla "Torrazza" (401m). Da qui si raggiunge l'incrocio con la strada sterrata che funge da confine del Parco (367m), che seguiremo fino all'imbocco del sentiero che costeggia i vigneti situati in testa ai calanchi di Rio Carbonaro (380m). Da qui inizierà la discesa che ci riporterà al punto di partenza.

Grado di difficoltà: medio/alto - Dislivello in salita: 299m; dislivello in discesa: 301m. Durata 3,30 h

L'itinerario è lungo circa 5 km e nella parte centrale risulta essere piuttosto difficoltoso, a causa della pendenza del tratto in salita e, seppur in misura minore, di quello in discesa. La presenza di colate di fango e le caratteristiche morfologiche lo rendono un percorso impegnativo, la cui difficoltà aumenta nel caso di piogge nei giorni precedenti l'escursione, che rendono il terreno particolarmente scivoloso.

Bambini dai 10 anni, purché abituati a camminare su terreni impervi - Cani ammessi al guinzaglio.

Ritrovo: Domenica 25 Agosto 2019 ore 9.00 c/o il Parcheggio esterno Centro Commerciale Mazzavecchia – Piazza Oliveti, 18 - Carpaneto (PC). Rientro previsto alle ore 14.00

Attrezzatura richiesta: Scarponi da trekking con suola scolpita, bastoncini da trekking, pantaloni lunghi, giacca anti vento, crema solare, acqua e occhiali da sole.

Organizzatore: Associazione Coworking Salsomaggiore Terme - Guida: Simona Alberoni (GAE)

Costi: 8 euro adulti, 4 euro ragazzi dai 10 ai 18 anni – gratuito bambini sotto i 10 anni

Prenotazione obbligatoria: Email: aroundthermae@gmail.com; Telefono: +39 392 8595888    Prenotazioni da effettuarsi entro le ore 18.00 del giorno precedente l'escursione.

Evento inserito nel calendario Around Thermae 2019 promosso dall'Associazione Coworking Salsomaggiore Terme in collaborazione con il Comune di Salsomaggiore Terme.

Per chi fosse interessato, dopo l'escursione è possibile svolgere una visita libera (senza guida) del museo paleontologico "G.Cortesi" a Castell'Arquato, in cui sono esposti il cranio di Balenottera rinvenuto nel Rio Carbonaro, il Delfino rinvenuto nei calanchi tra la Val Chero e la Val Chiavenna, nonché una riproduzione della Balenottera di Cortesi (sabato e domenica: 10.00-13.00 e 15.00-18.00, costo 3,50€ intero, 2,50€ ridotto). 

La sala dei cetacei presso il Museo di Castell'Arquato
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2019 - Parks.it