Vai alla home di Parks.it

Circeo, il Parco a un passo dal Piano

Primo piano - Dalla rassegna stampa di oggi: articolo Latina Editoriale Oggi di Mariasole Galeazzi

(Sabaudia, 04 Lug 20) Un nuovo tassello, ma importantissimo, si è incastrato nel quadro che porterà all'approvazione definitiva del Piano del Parco, lo strumento destinato a regolamentare l'area del Parco Nazionale del Circeo dal punto di vista ambientale, urbanistico e dello sviluppo. Un patrimonio naturalistico impareggiabile, e che richiede regole certe, con la minore quota possibile di discrezionalità. Per questo si è reso necessario un lungo e complesso lavoro, compresa la lunga procedura di Valutazione Ambientale Strategica, che ha dovuto tenere conto di moltissimi elementi, non ultimo tutta una serie di osservazioni, come quelle presentate nel 2017 dai Comuni. Un equilibrio difficile, che finalmente, hanno fatto notare nei giorni scorsi l'assessore regionale Valeriani e quello all'Agricoltura Onorati, ha consentito di definire «le misure di tutela e le possibilità di sviluppo ecosostenibile». Una tappa importante anche per l'amministrazione dall'Ente Parco Nazionale del Circeo, che parla di documento «fondamentale che finalmente chiude il cerchio, con le norme tecniche di attuazione aggiornate, con diversi elaborati tecnici e tante procedure, relativamente allaredazione edefinitiva approvazione del Piano del Parco, ripresoin manonel 2016 e portato fino a qui da una rinnovata collaborazione tra il nuovo Ufficio di Piano voluto dalla direzione dell'Ente e gli uffici della Regione Lazio, il cui provvedimento adesso andrà in pubblicazione». Ma su cosa ha lavorato negli ultimi anni l'Ente Parco? Ha lavorato su regole più certe e coerenti anche per cittadini, istituzioni e operatori economici. Per «un Piano - precisano dal Parco - che avrà un valore ed efficacia sovraordinata alla gran parte degli altri strumenti di pianificazione». Un passaggio fondamentale, questo, che per l'appunto era stato oggetto di confronto anche sui tavoli della politica. Nel 2017 ad esempio il Comune di Sabaudia aveva presentato 17 osservazioni alla Vas, votate all'unanimità durante un Consiglio comunale ed espressione anche di emendamenti presentati dalle opposizioni. Tra queste, quelle inerenti la difesa del sistema dunale; lo sviluppo della nautica da di porto; la procedura Vas Piano di recupero Molella-Mezzomonte; la chiusura/regolamentazione del traffico sulla strada Migliara 53. Altra cosa sono poi le osservazioni al Piano vero e proprio. Quando il testo sarà pubblicato sarà quindi possibile comprendere meglio come sono state recepite o meno le osservazioni. «Siamo felici - commentano il Presidente e il Direttoredell'Ente Parco Antonio Ricciardi e Paolo Cassola - del risultato raggiunto e ringraziamo la Regione Lazio, in particolare la dottoressa Tosini che ha firmato il documento e il dotto Vito Consoli che porta avanti da anni l'istruttoria del Piano, che insieme ai loro collaboratori, ai tecnici del Parco compresi i consulenti esterni, hanno raggiunto un risultato fino ad alcuni annifa moltodistante. Adesso siamo ad un passo dall'appro vazione definitiva del Piano del Parco che determinerà un punto di svoltafondamentale epositivo per la gestionedella biodiversità, per lo sviluppo sostenibile ed il rapporto con il territorio, risolvendo anche diverse problematiche urbanistiche».

http://www.parcocirceo.it/rassegna-dettaglio.php?id=60473


Allegati:
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale del Circeo