Vai alla home di Parks.it

Sabaudia, attentato al Parco del Circeo. In carcere Giovanni Scavazza di 67 anni

Detenuto nel carcere di Latina mentre il figlio resta indagato.

(25 Set 19) E' Giovanni Scavazza, 67 anni, l'uomo responsabile dell'attentato incendiario all'Ente Parco, a Sabaudia.

E' ora detenuto nel carcere di Latina mentre il figlio resta indagato.

Per evitare la fuga, dopo l'uomo che si era reso disponibile a collaborare, è scattata l'ordinanza di custodia cautelare firmata dal procuratore capo Carlo Lasperanza.

Aveva confessato, ma sembra che volesse lasciare il paese dopo la richiesta di un campione di dna che avrebbe potuto incastrarlo.

"Un banale interesse economico personale che rischiava però di causare la perdita della foresta demaniale. Un bene che resta l'ultimo esempio di quel tipo di foresta in Italia e che – ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri Gabriele Vitagliano – qualifica territorio di Sabaudia. L'Arma dei carabinieri non si fa intimidire come in altri episodi. Ci fa onore che si cerchi di intimidirci perché è dimostrazione che facciamo il nostro lavoro".

Sentiva che verso la sua famiglia ci fosse un particolare accanimento delle forze dell'ordine.

Aveva più volte segnalato che anche gli altri noleggi sul lungomare non fossero perfettamente in regola.

"Abbiamo svolto diversi controlli anche in altri stabilimenti e noleggi – ha spiegato il maggiore Katia Ferri, comandante della stazione carabinieri Parco nazionale del Circeo – e dopo i fatti del 24 giugno scorso abbiamo istituito una task force con controlli a tappeto su tutto il litorale e abbiamo riscontrato irregolarità e ripristinato la legalità".

Il 67enne, nelle sue dichiarazioni ha specificato che non voleva appiccare il fuoco, ma soltanto intimidire.

Tuttavia gli inquirenti sono convinti che cercasse il gesto eclatante e che il suo obiettivo fosse quello di incendiare la sede dell'Ente Parco, nella quale è conservato l'archivio storico.


Scarica

Fonte: LQ Latina Quotidiano

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale del Circeo