Vai alla home di Parks.it

Latina, spiaggia sparita e duna a rischio crollo

Chieste dimissioni di Lessio

(24 Nov 19)  

Spiaggia sparita, duna a rischio crollo e allagamenti. Il maltempo di queste ore ha portato danni sul lungomare di Latina. E siamo alle prime mareggiate dell'inverno. Da un lato la piena del canale Mussolini e l'allagamento dei campi limitrofi al corso d'acqua del Mascarello, dall'altra un dislivello di due metri tra il fronte dell'acqua e la duna che rischia di franare nel tratto tra Caportiere e Rio Martino.

Rita Schievanoattivista del lungomare ed esponente del partito di Fratelli d'Italia, attacca l'amministrazione comunale: "Nonostante sappia bene che lo stato d'emergenza esiste da anni ad oggi è ancora in cerca di un tecnico che progetti in che modo intervenire in termini di ripascimento. Mi riferisco all'ultimo avviso per la ricerca di un tecnico, a fronte dell'utilizzo di 200 mila euro che l'amministrazione vuole impiegare per spalmare su chilometri di spiaggia la sabbia prelevata in prossimità delle foci dei canali. Un intervento promesso già dallo scorso anno e che ancora non trova esecuzione. Ma ormai è troppo tardi. Le immagini di queste ore mostrano una situazione allarmante. Duecentomila euro in sabbia andranno gettati a mare, mentre cinque milioni di finanziamento per il completamento dei pennelli rigidi sono fermi da tempo. E questo perché? Perché all'assessore all'Ambiente Roberto Lessio non piace il ripascimento rigido".

Schievano, particolarmente attente alle problematiche del lungomare, partecipante ai tavoli aperti dal Comune e presente a diverse commissioni consiliari tenute sull'argomento, riconosce che certamente il tempo meteorologico ha il suo peso ma è convinta che la situazione attuale della Marina di Latina è determinata "dall'assenza di interventi di protezione della spiaggia: il mare è arrivato alla duna, un'altra mareggiata e verrà giù anche la strada".

Le foto di oggi riguardano il lato B del lungomare, quello che rientra nel territorio del Parco nazionale del Circeo, ma in disastro è simile anche nel lato B, tra Capoportiere e Foce Verde.

"Come Fratelli d'Italia – conclude Schievano – chiediamo le dimissioni dell'assessore Lessio, per incapacità amministrativa: Lessio torni a casa".

 


Scarica

Fonte: Latinacorriere.it

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale del Circeo