Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale dello Stelvio
Nationalpark Stilfserjoch

www.stelviopark.it
Mappa interattiva
Mostratevi online ai lettori di Parks.it

Il Sentiero del cambiamento climatico

Impatti e Sperimentazioni

A piedi         Elevato interesse: flora 
  • Tempo di percorrenza: 3 ore 30 minuti
  • Difficoltà: T - E
  • Lunghezza: 8 km
  • Dislivello: 400 m

Il cambiamento climatico recente è ormai riconosciuto su scala globale ed i suoi impatti sono più intensi ed evidenti nelle aree di alta quota, come il Passo dello Stelvio, che rappresenta un caso emblematico. Qui gli impatti del cambiamento climatico sono particolarmente evidenti sulla componente vegetale e sulla criosfera. Dal 1953 ad oggi la vegetazione ha subito importanti variazioni in risposta all'aumento della temperatura dell'aria e alla riduzione del manto nevoso.

Dalla fine della Piccola Età Glaciale (dal 1874), la vegetazione arbustiva, soprattutto Rhododendron ferrugineum, ha subito una forte espansione e migrazione verso le quote superiori. A questo è seguito l'insediamento e l'espansione delle specie arboree Larix decidua e Pinus mugo.

Tutto ciò ha causato la regressione e lo spostamento delle praterie alpine verso quote più elevate. Lungo il percorso si osservano tre esperimenti di manipolazione che simulano gli impatti del cambiamento climatico: a) aumento della temperatura (con open top chambers o mini-serre, protocollo ITEX); b) variazioni nelle precipitazioni liquide (con tettoie che modificano la quantità di acqua che giunge al suolo); c) variazioni nel manto nevoso (con una snow fence – barriera in legno - che sfrutta la ridistribuzione della neve ad opera del vento, alterandone lo spessore e la permanenza).


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Parco Nazionale dello Stelvio