Vai alla home di Parks.it

Pipistrelli: la soluzione green per combattere le zanzare

Il Parco del Ticino installa 30 nuove casette per i pipistrelli per contrastare la diffusione delle fastidiose zanzare e di altri piccoli insetti.

(Pontevecchio di Magenta, 05 Apr 16) Le nuove BatBox garantiranno rifugio ai pipistrelli, permettendo l'insediamento di nuclei stabili nei territori in cui sono state posizionate.

Le cassette-nido (Batbox) sono state installate grazie ad un  progetto finanziato da Fondazione Cariplo e coordinato dal Parco Lombardo della Valle del Ticino con il supporto scientifico di Fondazione Lombardia per l'Ambiente e dell'Università dell'Insubria.

 L'area individuata per il posizionamento delle nuove casette è la Sforzesca a Vigevano. Si tratta di  uno dei gioielli del Parco del Ticino, sia dal punto di vista  storico -  culturale, per la presenza di marcite che risalgono ai tempi di Leonardo Da Vinci, sia dal punto di vista della ricchezza di biodiversità, per la presenza di numerose specie animali di grande pregio. Ricordiamo tra queste stormi di Pavoncelle e Beccaccini, Pispole e Spioncelli nelle vaste aree prative gestite a marcita o il grande Picchio nero, che di recente si è insediato nei boschi dei Ronchi, lungo il Ticino, dove sono presenti alberi maestosi, in grado di ospitare il suo nido.

Recenti attività di ricerca hanno inoltre permesso di rilevare la presenza nell'area di numerose specie di farfalle e di fiori spontanei di grande interesse conservazionistico, che qui hanno uno dei pochi siti di presenza a livello di Pianura Padana.

Questa ricchezza di biodiversità è stata recentemente incrementata proprio grazie alle batbox che sono state collocate da ENEL - partner del Parco in questa fase finale del progetto- su piloni localizzati in aree rappresentative di diversi ambienti del Parco: boschi, risaie e prati  situati tra La Sforzesca e I Ronchi.

La presenza delle casette permetterà di incrementare il numero di questi piccoli animali, abilissimi nel catturare durante la notte milioni di zanzare e altri piccoli insetti volanti.

Un progetto importante ed ecologico per tutelare i pipistrelli e difenderci dalle numerose specie di zanzare.      

"Questa è l'ennesima operazione messa in atto dal Parco del Ticino grazie al costante contributo di Fondazione Cariplo – commenta il presidente dell'Ente,  Gian Pietro Beltrami -. Non solo, in questa particolare fase abbiamo avuto il sostegno di Enel che ha dato un contributo determinante alla realizzazione dell'iniziativa".

 "E' un'operazione di carattere naturalistico – aggiunge Fabrizio Fracassi, consigliere con delega all'Agricoltura, Vegetazione e Boschi, Fauna,Volontariato e Protezione Civile - orientato a conservare popolazioni animali, in questo caso i pipistrelli , che oltre alla loro valenza ecologica hanno anche il pregio di dare un contributo al contenimento di specie fastidiose e dannose"  

"Enel – dichiara  Vincenzo Di Luozzo,  Responsabile Distribuzione Rete Lombardia – è da sempre impegnata per offrire un servizio elettrico efficiente ai propri Clienti, nel rispetto dell'ambiente e prestando attenzione anche all'avifauna che spesso sceglie la propria dimora in corrispondenza dei nostri impianti di distribuzione dell'energia elettrica.  In Italia e più in particolare in Lombardia, partecipiamo a progetti di sostegno come la nidificazione in sicurezza delle cicogne sui tralicci e la protezione del nibbio reale e di altre specie protette. Siamo lieti inoltre di sostenere il progetto 'Bat Box' per la difesa dei pipistrelli e per il ruolo che svolgono nel mantenimento della biodiversità".


Allegati:
bat box alla Sforzesca di Viegvano
Installazione bat box alla Sforzesca di Vigevano
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2021 - Parco Lombardo della Valle del Ticino