Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale della Val Troncea

Banner Locale per la promozione del territorio

L'Area Protetta

Carta d'identità

  • Superficie a terra (ha): 3.280,00
  • Regioni: Piemonte
  • Province: Torino
  • Comuni: Pragelato
  • Provv.ti istitutivi: LR 45 16/05/1980
  • Elenco Ufficiale AP: EUAP0217

C.F. 94506780017

 

 

Il Parco Naturale Val Troncea

Il Parco Naturale della Val Troncea, è stato istituto con legge regionale il 16/05/80 per tutelare le caratteristiche naturali ambientali e paesaggistiche della zona, per organizzare il territorio a fini didattici, scientifici, culturali e turistici, per incentivare e valorizzare le attività agro-silvo-pastorali e per promuovere la qualificazione delle condizioni di vita delle popolazioni locali.

Ulteriori informazioni

La Natura

La Flora

La vegetazione è costituita da boschi di larice talora in associazione con cembro. Interessante il bosco di pino uncinato quasi puro, presente sopra l'abitato di Seytes. ll sottobosco è caratterizzato da formazioni di ginepro, rododendro, mirtillo e ontano verde. Nei fondovalle sono presenti rare betulle e piante di pioppo tremolo. L'area è stata oggetto di sfruttamento intensivo fin dal secolo XVII; la costruzione della fortezza di Fenestrelle ad esempio richiese grandi quantità di legname che furono reperite nella zona della Val Chisone, così come accadde con le Miniere del Beth dove per la costruzione delle gallerie venne impiegato moltissimo legname reperito in vallata. Ciò ha contribuito a creare un caratteristico aspetto paesaggistico a boschetti.
Oggi le foreste ecologicamente più interessanti sono quelle meno praticabili confinate su ripide pendici rocciose.

La flora alpina estremamente ricca e rappresentata da tipiche specie pioniere come la stella alpina o l'astro alpino, come sui suoli più acidi crescono la festuca violacea e l'astragalo alpino; mentre specie tipiche di terreni ricchi di humus sono la viola calcarata e il ranuncolo dei Pirenei; a quote più elevate molte sono le specie che si adattano alle diverse situazioni dalle vallette nivali ai macereti agli anfratti tra le rocce.

Ulteriori informazioni


La Fauna

La fauna tipicamente rappresentata dal camoscio, è costituita da numerose specie alpine come il cinghiale, lo stambecco (recentemente reintrodotto dal parco), dal capriolo e dal cervo. Tra gli uccelli ricordiamo l'aquila reale, il falco pellegrino, il gheppio, la civetta capogrosso la nocciolaia e la pernice bianca.

Ulteriori informazioni

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie