Vai alla home di Parks.it

Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio

www.riservagenzana.it
 

L'Area Protetta

Carta d'identità

  • Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio:
    • Superficie a terra: 3'160.00 ha
    • Regioni: Abruzzo
    • Province: L'Aquila
    • Comuni: Pettorano sul Gizio
    • Provv.ti istitutivi: LR116 28/11/1996
    • Elenco Ufficiale AP: EUAP1089

 

 

La Riserva Naturale

La Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio ha un'estensione di 3164 ettari e ricade interamente nel territorio del Comune di Pettorano sul Gizio.

Istituita con Legge Regionale n. 116 del 28 novembre 1996 rappresenta la Riserva Naturale più grande d'Abruzzo e fu istituita principalmente per salvaguardare un territorio di grande interesse naturalistico collocato tra il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise e il Parco Nazionale della Majella.

Il suo territorio, compreso tra i 530 m s.l.m. del fiume Gizio ed i 2170 m s.l.m. del Monte Genzana, è costituito da ambienti naturali assai diversi che custodiscono un elevato patrimonio floristico e faunistico.
Al suo interno, infatti, troviamo gli ambienti fluviali del fiume Gizio e del torrente Riaccio, i boschi misti a dominanza di roverelle e carpini del piano collinare, le faggete, spesso accompagnate da tassi ed aceri, del piano montano, gli arbusteti prostrati del piano subalpino e le praterie culminali del piano alpino.

La fauna risulta essere anch'essa assai ricca ed interessante: tra i mammiferi troviamo l'orso bruno marsicano, il lupo, il cervo, il capriolo, il cinghiale, la volpe, la faina, il tasso, la martora, il ghiro, la lepre e lo scoiattolo; tra gli uccelli l'aquila, il falco pellegrino, il falco pecchiaiolo, il lodolaio, l'astore, la poiana e la coturnice.
Particolarità infine che fa della Riserva un caso unico nel panorama complessivo delle riserve regionali, è la presenza del centro storico dell'abitato di Pettorano sul Gizio all'interno dell'area protetta.

Monte Genzana
Monte Genzana
Panoramica
Panoramica
 

La Fauna

La Riserva Naturale presenta una grande diversità biologica, offrendo un panorama quasi completo della fauna appenninica.
Indipendentemente dalla ricchezza faunistica generale, è importante sottolineare che in Riserva, e nei territori adiacenti, sono presenti due importanti entità faunistiche, indicate come specie di interesse comunitario da direttive dell'Unione Europea (CEE...): l'orso (Ursus arctos marsicanus) che ne è anche il simbolo, e il lupo (Canis lupus).

Orso
Orso
Foto di La Fauna
 

La Flora

Le entità riportate nell'elenco floristico ammontano a 691 specie suddivise in 82 famiglie e 342 generi; tra queste non sono conteggiate le 11 specie esotiche (8 coltivate e 3 avventizie) di cui ben 7 appartengono alle Pinophyta e sono quindi strettamente collegate ai rimboschimenti effettuati in passato.
Le dicotiledoni, con 547 specie (79,2%), sono il gruppo tassonomico più numeroso, seguito dalle monocotiledoni (18,1%); meno presenti sono le pteridofite e le gimnosperme rispettivamente con 15 e 4 specie.
La famiglia col maggior numero di specie è quella delle Asteraceae (83 specie), seguita da Poaceae (65) e Fabaceae (53). Elevata è la numerosità di Lamiaceae (46), Rosaceae (35), Caryophyllaceae (34) e Brassicaceae (31) e si sottolinea l'abbondanza delle Orchidaceae (27), favorite dalla presenza di substrato calcareo e asciutto.

Altre informazioni

Foto di La Flora
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Comune di Pettorano sul Gizio