Vai alla home di Parks.it
Mappa interattiva

ita-slo
saline

Banner nazionali per parlare direttamente agli appassionati dei parchi italiani

Le realizzazioni e i risultati attesi


Il progetto è articolato in 7 Workpackages che raggruppano le varie attività di progetto:

WP. 1 Coordinamento e gestione del progetto
Costituzione di un Comitato di progetto, di un Comitato tecnico-scientifico, organizzazione di 3 meeting di coordinamento.

WP. 2 Buone pratiche per la fruizione dei siti e delle infrastrutture
Costituzione di due gruppi di esperti per ogni area (ingegneri, biologi, architetti del paesaggio, esperti di turismo), definizione degli indicatori da controllare per la buona fruizione dell'area, analisi dei sentieri e percorsi all'interno delle saline, definizione dei bisogni e delle risorse (infrastrutture ecc.), n. 2 incontri tecnici, visita a due casi di buone prassi rappresentati da saline esterne al progetto e redazione di linee guida per la valorizzazione dei siti.

WP. 3 Trasferimento di buone pratiche in ogni area
Elaborazione di 4 progetti pilota, almeno 1 in ogni area partner di progetto: per sviluppare la funzionalità della Torre Rossa nelle Saline di Comacchio; per il recupero della Torre esagonale e l'allestimento di pannelli multimediali descrittivi nella Vecchia Cervia; per la sistemazione dell'accesso per i visitatori alla salina di Sicciole, l'argine frontale delle saline la ricostruzione del  sentiero pedonale per la visita delle saline di Strugnano.

WP. 4 Realizzazione di percorsi didattici nelle Saline, didattico-scientifici, riguardanti aspetti storici e culturali, ambientali e la valorizzazione turistica
Realizzazione di percorsi didattici, in ogni area coinvolta nel progetto, indirizzati a target groups differenti: studenti universitari e ricercatori, ragazzi  delle scuole elementari e medie e insegnanti, prevedendo anche lo scambio di insegnanti tra le aree partner.

WP. 5 Promozione e marketing
Realizzazione di una serie di azioni comuni quali: predisposizione di un calendario congiunto di visite nelle Saline in 5000 copie, di una brochure relativa alle attrattive delle aree coinvolte nel progetto (in lingua italiana-slovena-inglese) in 40.000 copie, l'organizzazione di eventi locali "Sapore di sale" con la stampa di 10.000 dépliant, creazione di un folder di progetto (in lingua italiana-slovena-inglese), la produzione di un video per la presentazione delle aree in futuri eventi promozionali.

WP. 6 Attività preparatorie
A partire dal 2007 sono stati avviati contatti fra partner e sono stati realizzati 4 incontri al fine di definire gli obiettivi, le attività e l'aspetto finanziario del progetto. Le attività preparatorie hanno riguardato la predisposizione e la compilazione dell'Application Form e del Piano Finanziario; al fine di predisporre la documentazione nelle lingue previste dal Programma Italia-Slovenia, è stato attivato un traduttore italiano-sloveno e viceversa.

WP. 7 Piano di comunicazione
Attivazione di un ufficio stampa per la diffusione a livello locale delle attività del progetto, redazione di pagine web, conferenza stampa iniziale e conferenza finale per la condivisione e diffusione dei risultati.
La realizzazione del progetto determinerà un aumento dei visitatori nelle saline stimabile al 10%, un incremento del 5% dell'occupazione nel settore turistico-ambientale e un generale miglioramento dello sviluppo turistico e della fruizione eco-sostenibile dei siti, con un maggiore coinvolgimento degli stakeholder locali.
In particolare, il progetto intende coinvolgere Università e scuole del territorio nella conoscenza degli ambienti naturali protagonisti del progetto.
I target groups a cui il progetto si rivolge sono pertanto giovani, studenti di università e scuole, insegnanti, persone diversamente abili, turisti  e abitanti locali sensibili alle tematiche ambientali.


Le attività realizzate nel 2012

Con il KOM (Kick of meeting), primo dei 3 meeting di progetto, il 29 novembre 2011 a Comacchio, presso la Manifattura dei Marinati, il progetto è stato presentato pubblicamente.  Alla conferenza stampa di lancio sono stati invitati e coinvolti soggetti istituzionali, rappresentanti di enti pubblici, politici, enti ed associazioni operanti nel settore turistico ambientale, scuole, università,  giornalisti e stakeholders locali.
File:


Il 15 maggio 2012 si è svolto a Strunjan (Slovenia) il 1° dei due meeting tecnici realizzati dagli esperti di saline e dal CTS (Comitato Tecnico Scientifico).
File:


I 2 team di esperti hanno effettuato  due "inspection trip" in importanti saline europee al fine di conoscere direttamente una realtà di management diversa e maggiormente strutturata dal punto di vista dei servizi turistici rispetto alle saline oggetto dell'analisi.

Il primo "inspection trip", nella salina di Aigues Mortes (Camargue, Francia) è stato realizzato dal 6 all'8 giugno 2012.
Il  2°"inspection trip" si è svolto a Margherita di Savoia (Puglia) dal 26 al 28 giugno 2012.

Durante le visite, i tecnici hanno analizzato sul campo le problematiche e i punti di forza delle saline visitate per venire a conoscenza delle strategie utilizzate per risolvere le criticità. Tali strategie, opportunatamente  adattate ai diversi contesti ambientali, potranno poi essere adottate per la valorizzazione delle aree coinvolte nel progetto ed essere utili nella produzione dello studio di fattibilità finale.  
Il 13 luglio si è svolto a Cervia (Ravenna) il 2° meeting tecnico,  dove gli esperti,  sotto la supervisione del CTS, hanno presentato i report sull'analisi ambientale  e sulla fruizione turistica delle saline, che porterà alla redazione di un manuale e linee guida per la valorizzazione dei siti, che sarà presentato a fine settembre.
Files:

Sono in corso di attuazione le procedure burocratico-amministrative per la realizzazione dei progetti pilota che coinvolgono le 4 saline.


Eventi/attività 2013

  • Laboratori didattici creativi per le scuole e attività di training per gli insegnanti.

Per stimolare la curiosità dei più giovani nei confronti delle saline -  ambienti affascinanti ma spesso poco conosciuti, e al fine di rendere comprensibile la relazione tra uomo e sale, che ha sempre segnato la storia di questi siti -  verranno realizzati dei laboratori didattici creativi rivolte alle scuole elementari e medie del territorio.

I laboratori verranno realizzati in tutte le saline, ospitando le scolaresche in un'area idonea allo svolgimento delle attività, e verteranno su attività ludico-ricreative come per esempio la pittura con il sale, la creazione di oggetti con la pasta di sale, la fotografia naturalistica, e dove e quando possibile anche raccolta e confezionamento del sale.

Verranno predisposte e realizzate delle schede didattiche con le principali informazioni sull'ambiente della salina e le sue caratteristiche, sulla storia del sale, i suoi usi ecc., in modo che al termine dell'attività si potrà testare con un gioco-quiz quanto appreso dai ragazzi durante le attività.

Si prevede inoltre un'attività di training rivolta agli insegnanti, attraverso la realizzazione di workshops che verranno organizzati presso ogni Salina, della durata di n. 2 giorni, incentrati sull'ambiente, la storia, la cultura delle saline.

I workshops saranno finalizzati alla sensibilizzazione di professionisti, che operano nell'ambito dell'insegnamento e dell'educazione, nei confronti delle attività ecosostenibili, nella protezione degli equilibri ecologici, nella divulgazione della conoscenza di ambienti così particolari e fragili, che potranno quindi riportare agli studenti i contenuti dell'esperienza vissuta.

  • Summer camp per studenti universitari e ricercatori

In ogni area partner si realizzerà un Summer camp, della durata di circa 2 settimane rivolto al massimo a 10 partecipanti, per dare la possibilità, a giovani laureandi e a ricercatori, di approfondire sul campo le conoscenze ambientali e naturalistiche acquisite nei corsi di laurea applicandole a territori fragili e complessi come quelli delle saline.

Il Summer Camp sarà un corso residenziale intensivo che prevede sia lezioni  teoriche che pratiche, il cui obiettivo è quello di elaborare e condividere metodologie innovative per rafforzare il legame tra il sistema culturale locale e le saline, promuovere lo sviluppo socio-economico ecosostenibile, la conservazione della natura, la protezione e la valutazione delle potenzialità culturali delle saline e delle aree circostanti.   

Ciascun partner sarà responsabile sia dei contatti con le Università che dell'organizzazione del corso e del Summer Camp che si intende realizzare; i contenuti dello stage e del Summer Camp saranno validati dal Comitato Tecnico Scientifico.

  • Realizzazione di un calendario congiunto di visite nelle saline

Al fine di promuovere le saline in maniera congiunta e sensibilizzare la collettività sul valore ambientale e culturale delle saline verrà realizzato un calendario di visite dedicate alla scoperta delle peculiarità della natura, della fauna e della flora che caratterizzano questi ambienti, nonché la visita al processo di produzione, trasformazione e commercializzazione del sale.

Si prevede di effettuare una serie di "study visits" che valorizzino le diverse attività praticabili nelle saline, tematizzandole e rendendole in tal modo più accattivanti: escursioni dedicate al birdwatching, alla fotografia naturalistica, al biowatching.

Il calendario verrà stampato in 5000 copie e diffuso tra tutte le saline partner; verrà distribuito presso i principali info point dei rispettivi territori e verrà pubblicato sulle pagine web dedicate al progetto che saranno attivate nei siti esistenti dei partners.

  • Organizzazione di una rete di eventi "Sapore di sale"

Presso ognuna delle 4 saline del progetto verrà organizzato un evento dedicato a "Sapore di sale", che coinvolgerà le città, le popolazioni, con la riproposizione di tradizioni popolari, convegni, laboratori, visite guidate, mostre e degustazioni a base di sale.

Verrà organizzato un calendario di eventi locali dedicati al sale in modo tale da consentire la partecipazione reciproca dei partner di progetto ad ogni evento, promuovendo quindi la conoscenza e la diversità che contraddistingue ogni territorio a livello ambientale, nelle tradizioni popolari e nella cultura favorendo quindi una maggiore integrazione delle popolazioni dell'area cooperazione anche attraverso la realtà peculiare delle Saline.

 Verrà prodotto un depliant comune in tre lingue (italiano, sloveno e inglese) con il calendario degli eventi, in 10.000 copie.

Finalità | Obiettivi | Il contesto: le 4 saline | Partner | Le realizzazioni e i risultati attesi | Progetti Pilota | Materiali prodotti | News e comunicati | Contatti e links
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2021 - Parks.it