Vai alla home di Parks.it

Il rifugio Bozano: alla base dell'Argentera

A piedi         
  • Partenza: parcheggio gias delle Mosche (1600 m)
  • Arrivo: Rifugio Bozano (2453 m)
  • Tempo di percorrenza: 2 ore 30 minuti
  • Dislivello: 850 m

L'itinerario attraversa un bel bosco misto di conifere che ospita rare specie di uccelli e numerosi ungulati. Usciti dal bosco, come si aprisse un sipario, appaiono le imponenti pareti del versante occidentale dell'Argentera, del mitico Corno Stella, l'ultimo dei tremila delle Marittime ad essere conquistato, e della catena della Madre di Dio. Ai piedi del Corno Stella sorge il rifugio Bozano, ottima base per escursioni ed arrampicate.

Dal parcheggio del gias delle Mosche si torna verso valle lungo la strada per alcuni metri fino a incrociare sulla destra, subito dopo aver attraversato il rio dell'Argentera, la segnalazione del sentiero da percorrere.
Il tracciato sale ripido nel fitto bosco di conifere con serpentine che raggiungono il gias del Saut 1847 m. Ci si addentra nel Vallone dell'Argentera raggiungendo i resti del gias della Mesa 2070 m e poi si acquista quota con tornanti sulle pendici della Cima del Souffi. Al termine, dopo un traversone, si raggiunge il rifugio 2453 m.


Rifugio Lorenzo Bozano 2453 m
Rifugio Lorenzo Bozano 2453 m


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Marittime - p. iva 01797320049