Vai alla home di Parks.it

Vallone di Lourousa: le pareti più alte delle Marittime

A piedi         
  • Partenza: Terme di Valdieri (1368 m)
  • Arrivo: Colle del Chiapous (2526 m)
  • Tempo di percorrenza: 3 ore 45 minuti
  • Dislivello: 1150 m

Percorso che consente di godere di un panorama spettacolare sul versante nord est del Corno Stella: una muraglia verticale di gneiss alta 600 metri. Lambisce la base della parete il ghiacciaio di Lourousa, un lungo canalone salito nel 1879 dal reverendo americano W.A.B. Coolidge nel corso della prima salita dell'Argentera. Il rifugio Morelli, ottimo punto d'appoggio, è fronteggiato dalla parete nord-est del Monte Stella, che con i suoi mille metri è la più alta delle Alpi Marittime. Dal rifugio in breve si sale al Colle del Chiapous, sulla displuviale con la Valle della Rovina, da cui si scorge il grande lago artificiale del Chiotas.

Dal parcheggio a valle delle Terme si imbocca la mulattiera segnalata che attraversa il rio Lourousa e si inerpica nel bosco con lunghi e regolari tornanti. Raggiunti i ruderi del gias Lagarot 1917 m e superato un breve risalto si arriva al Lagarot di Lourousa. Superato il bivio per il bivacco Varrone si sale seguendo il sentiero sino al rifugio Morelli-Buzzi 2350 m. Proseguendo si raggiunge in circa mezzora il Colle del Chiapous 2526 m.


Il Monte Stella e il canalone di Lourousa
Il Monte Stella e il canalone di Lourousa


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Marittime - p. iva 01797320049