Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Prodotti

I Prodotti tipici del Parco

La Valle Germanasca, in cui ricade il comune di Perrero, presenta una gastronomia fatta di prodotti locali semplici che sono sopravvissuti nel tempo e vengono ancora riproposti nei ristoranti tipici o in occasione di feste paesane. Si tratta di una cucina che segue il ritmo delle stagioni, si avvale dei prodotti della terra e si richiama a situazioni legate alla permanenza o al passaggio di popoli differenti.
Ne è un esempio la Souppa Barbetta, zuppa valdese che un tempo veniva consumata in occasioni particolari ed oggi è stata ripresa per non perdere questo prodotto culinario preparato con grissini, toma, brodo di carne e burro fresco. Un'altra pietanza dal sapore antico è la Cagliette, gnocchetto di patate e cipolle condito con sugo di selvaggina, funghi o erbe.
Tra le carni maggiormente utilizzate c'è sicuramente il maiale. Il metodo di lavorazione è rimasto lo stesso negli anni: con una parte del maiale viene fatta la pancetta, insaporita con sale, pepe, aglio, rosmarino e noce moscata, arrotolata e legata con uno spago. Salami, cotechini e sanguinacci sono i prodotti finali di una laboriosa trasformazione della carne e per arricchire piatti diversi non manca mai il lardo anche questo insaporito con spezie ed erbe locali.

Anche la pastorizia è stata, ed è, un'attività importantissima e molto preziosa. Attualmente si producono ancora formaggi rustici e gustosi. Con il latte fresco e poco spremuto si ottengono le toume (Bourcet, Chezal, Gran Puy, Selleries, Jouglar) e i toumin e, nelle forme più stagionate, alle quali viene aggiunto del pepe, i toumin assumono la denominazione di 'toumin eletric' (tomini elettrici). Si produce anche la ricotta con il latte residuo del formaggio ed il 'saras del fen', ricotta stagionata avvolta in un particolare tipo di fieno, una festuca che cresce soltanto in alta montagna ed ha il compito di mantenere morbido il formaggio.
Con un po' di latte nell'impasto si fanno anche i tourtel, una cialda cotta in stampi di ghisa, spalmata con miele o marmellata di frutti di bosco e serviti rigorosamente caldi.
Non manca nulla, dal salato al dolce, dai primi ai formaggi. A Perrero è possibile deliziarsi con i prodotti dell'antica tradizione della valle accompagnando tutto con il vino giusto come, fra gli altri, il Ramìe, a denominazione d'origine Pinerolese Ramìe, che è attualmente il vino di valle più rinomato, dal colore rosso, sapore asciutto e intenso profumo fruttato che può raggiungere gli 11/13 gradi. Inoltre di particolare interesse è il Genepy della zona, piccola produzione di grande valore intrinseco per le peculiarità delle erbe utilizzate per dare origine a questo liquore.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Città Metropolitana di Torino