Vai alla home di Parks.it

Appalto per l'affidamento dei servizi di educazione alla sostenibilità nelle aree protette della macroarea Emilia Orientale per il periodo 2014/2015

(19 Set 14)
Avviso di rettifica

Si informa che l'allegato 3 "PDF Dichiarazione unica" è stato aggiornato in data 16.10.2014 in quanto il documento precedente conteneva un riferimento normativo errato al punto 4, laddove veniva citato l'art. 37 del D.Lgs. 165/2006. Tale riferimento è stato sostituito da quello corretto ovvero l'art. 38 del D.Lgs. 163/2006. I concorrenti sono invitati, qualora avessero già scaricato il modulo errato, a sostituirlo con quello attuale.
In ogni caso non sarà motivo di esclusione l'aver utilizzato il modulo errato, mentre costituirà motivo di esclusione la falsa dichiarazione in merito al possesso dei requisiti di cui all'art. 38 del D.lgs. 163/2006 eventualmente riscontrata nelle successive fasi di verifica. Si fa presente comunque che il bando di gara e il capitolato speciale d'oneri prevedono correttamente che i concorrenti debbano essere in possesso dei suddetti requisiti.


RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE

Chiediamo informazioni circa l'affluenza di scuole e visitatori nei parchi e nelle strutture interessate dal bando durante l'anno 2013-14 suddivise per lotti

  • lotto 1 - circa 200 ore in classe + 30 uscite didattiche (? giornata o giornata intera)
  • lotto 2 - Parco dell'Abbazia di Monteveglio: circa 260 incontri tra uscite didattiche e incontri in laboratorio. Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa: 300 incontri tra uscite didattiche, iniziative divulgative e aperture dei Centri Visita.
  • lotto 3 - circa 310 incontri
  • lotto 4 - circa 290 incontri
  • lotto 5 - circa 80 uscite didattiche di durata variabile tra le 3 e le 6 ore
Allo svolgimento degli incontri sul campo va aggiunta l'attività di assistenza tecnica (per la quale è prevista una apposita voce nei modelli "offerta economica" e "offerta tecnica"): progettazione, coordinamento, verifica delle attività, etc.

Che flussi sono stimati per l'anno 2015 e in quali periodi dell'anno le attività si concentrano maggiormente?
Non siamo in grado di fornire una stima esatta dei flussi in quanto le prenotazioni arrivano nel corso dell'anno scolastico. Tuttavia è presumibile un flusso analogo a quello dello scorso anno scolastico.

Di quanto personale deve disporre la struttura che gestisce i servizi per far fronte alle esigenze dei parchi?
La società dovrà disporre di personale adeguato a garantire:
  • continuità dello stesso operatore nella realizzazione dei percorsi con le classi in tutte le loro fasi
  • competenze specifiche rispetto ai diversi temi trattati
  • copertura delle attività nei periodi di maggiore affluenza (da metà marzo a fine maggio), in particolare nel caso (frequente) di più classi nella stessa giornata
  • flessibilità e disponibilità al cambio di date in caso di condizioni meteo avverse
Si ribadisce che i curricula presentati in sede di gara dovranno corrispondere a quelli del personale che realizzerà effettivamente le attività.

Le attrezzature necessarie per le visite guidate e moduli didattici a carattere speleologico sono a carico dell'aggiudicatario o sono fornite dal Parco?
Il materiale è fornito dal Parco (caschetti e relative pile). Resta in carico alla società aggiudicataria l'acquisto e la manutenzione delle pile ricaricabili da utilizzare nei caschetti.
   
E' possibile inserire nello staff di lavoro guide che prestano servizio anche per altre aziende che partecipano alla gara?

Il bando non lo vieta.
   
Nel "Capitolato speciale d'oneri" art. 17, punto 4 del si fa riferimento alla "presenza degli operatori dell'impresa nelle fasce orarie stabilite" e nell'art. 20 è citata la subconcessione in uso dei locali di proprietà o in uso all'ente di gestione. Tra le attività richieste dal bando sono quindi previste anche le aperture dei centri visita?
Solo nel lotto 2 per le attività nel Parco dei Gessi Bolognesi. Circa 20 giornate di apertura.
   
L'offerta economica relativa ad ogni lotto prevede l'indicazione dei costi unitari di ogni visita guidata e modulo didattico, ma non abbiamo capito quale sarà il criterio di assegnazione del punteggio relativo all'offerta economica. In particolare chiedo se il PREZZO OFFERTO deve essere già comprensivo del ribasso o se è necessario prevedere una percentuale di ribasso da applicare all'importo complessivo del lotto.
L'importo complessivo del lotto è del tutto indicativo e fa riferimento ai dati dell'ultimo anno scolastico. Non viene quindi richiesto un ribasso percentuale rispetto al valore del lotto ma un prezzo relativo al singolo modulo/visita guidata, calibrato sulla base dell'offerta tecnica presentata.

Scadenza: 13/11/2014

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale