Vai alla home di Parks.it
 

Informativa sulla stagione venatoria 2022/2023

(Cadorago, 16 Set 22) Domenica 18 settembre si apre la stagione venatoria, come da calendario regionale 2022/2023.
L'attività venatoria è consentita anche all'interno del Parco del Lura, in quanto, ai sensi della normativa nazionale e regionale vigente, i Parchi Locali di Interesse Sovracomunale non rientrano tra le tipologie di Aree Protette in cui è vietata la caccia.
L'Ente competente in materia venatoria è Regione Lombardia, tramite gli Uffici delle sedi territoriali.
Le specie cacciabili e i relativi periodi sono elencati nella Legge Regionale 2 agosto 2004, n. 17; nel territorio del Parco del Lura le specie di maggiore interesse per la caccia vagante sono il coniglio selvatico, la minilepre, il fagiano comune e la starna, questi ultimi allevati e rilasciati in determinati periodi.
La caccia può essere esercitata dalla terza domenica di settembre fino al 31 gennaio, con esclusione dei giorni di martedì e venerdì, da un'ora prima del sorgere del sole fino al tramonto.

La caccia è vietata nel raggio di 100 metri da immobili, fabbricati e stabili adibiti ad abitazione o a posto di lavoro, a distanza inferiore a 50 metri da vie di comunicazione ferroviaria e da strade carrozzabili, eccettuate le strade poderali ed interpoderali, quelle agro-silvo-pastorali, nonché consortili o vicinali ad uso pubblico. È inoltre vietato sparare da distanza inferiore a 150 metri in direzione di immobili, fabbricati e stabili adibiti ad abitazione o a posto di lavoro; di vie di comunicazione ferroviaria e di strade carrozzabili, eccettuate quelle poderali ed interpoderali, nonché agro-silvo-pastorali.

La vigilanza sulla caccia è in capo alla Polizia Provinciale, ai Carabinieri Forestali, alle guardie volontarie delle Associazioni venatorie.

Informativa sulla stagione venatoria 2022/2023
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Consorzio Parco del Lura