Vai alla home di Parks.it
 

Campagna di sensibilizzazione e informazione per arrestare la diffusione della Peste Suina Africana

(Santo Stefano Aspromonte, 19 Mag 22) L'Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte, a seguito del Decreto Legge 17 febbraio 2022, n. 9, contenenti "misure urgenti per arrestare la diffusione della Peste Suina Africana", ha inteso avviare una campagna di sensibilizzazione e di informazione, rivolta ai Comuni, agli allevatori, ai cacciatori e ai turisti.

La Peste suina africana (PSA) è una malattia virale dei suidi, non trasmissibile all'uomo, che può colpire sia il maiale domestico sia il cinghiale (biologicamente la stessa specie, Sus scrofa).

Questa malattia è estremamente grave e spesso letale per gli animali colpiti, e può essere causa di ingentissimi danni alle produzioni zootecniche suine.

Data l'attuale situazione epidemiologica si comunica l'importanza della segnalazione di qualunque caso sospetto alle Autorità Sanitarie, al fine di procedere con tempestività ai necessari accertamenti di laboratorio.

Tra le raccomandazioni fornite dal decreto legge, si ricorda l'importanza di:

  • Smaltire i rifiuti alimentari, di qualunque tipologia, in contenitori idonei e chiusi e non somministrarli per nessuna ragione ai suini domestici o ai cinghiali;
  • Non lasciare rifiuti alimentari in aree accessibili ai cinghiali
  • Informare tempestivamente i servizi veterinari del ritrovamento di una carcassa di cinghiale.

Per i cacciatori

  • Pulire e disinfettare le attrezzature, i vestiti, i veicoli e i trofei prima di lasciare l'area di caccia; eviscerare i cinghiali abbattuti solo nelle strutture designate; evitare i contatti con maiali domestici dopo aver cacciato;

Per gli allevatori

  • Rispettare le norme di biosicurezza, in particolare il cambio di abbigliamento e calzature quando si entra o si lascia l'allevamento e scongiurare i contatti anche indiretti con cinghiali o maiali di altri allevamenti; notificare tempestivamente ai servizi veterinari sintomi riferibili alla PSA e episodi di mortalità anomala.

L'Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte sta predisposnendo l'apposizione di specifici pannelli informativi dislocati sul territorio e rivolti soprattutto ai turisti e agli escursionisti. Ha inoltre invitato i Comuni del Parco e l'Azienda Calabria Verde ad apporre appositi avvisi, specialmente nelle aree pic-nic dagli stessi gestite e fruite dal pubblico, volti alla sensibilizzazione riguardo l'abbandono in loco di rifiuti alimentari, nonché di procedere allo smaltimento giornaliero dei rifiuti presenti nelle aree frequentate da cinghiali, onde avitare rischi di diffusione della malattia.

 In allegato è possibile visionare gli opuscoli informativi 


Allegati:
Campagna di sensibilizzazione e informazione per arrestare la diffusione della Peste Suina AfricanaCampagna di sensibilizzazione e informazione per arrestare la diffusione della Peste Suina AfricanaCampagna di sensibilizzazione e informazione per arrestare la diffusione della Peste Suina Africana
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte