Vai alla home di Parks.it
Mappa interattiva
Guida alla fauna vertebrata del Parco Nazionale dell'Aspromonte

GS46 - Frana/Lago Costantino o Olenadro

Geosito Internazionale

L'imponente frana (debris/earth translational slide) che si staccò, nella notte del 4 gennaio 1973, dal versante nord-orientale di Monte Antenna in località Monte Prache di Cucco - Costantino, movimentando circa  20 milioni di metri cubi di rocce del basamento cristallino-metamorfico paleozoico dell'Aspromonte, generò un lago intramontano di sbarramento lungo il corso della Fiumara del Bonamico, da cui il nome di Lago Costantino o anche dell'Oleandro, per la caratteristica e lussureggiante vegetazione ripariale.

A partire dal 2008, però, a causa di una serie di eventi alluvionali che ne hanno fatto avanzare il delta, il lago si è riempito di sedimenti ed oggi è completamente interrato… E' un lago fantasma!

Ed è proprio per questo che il lago "fantasma" dell'Oleandro - insieme al landslide che l'ha generato - in un processo di terra/acqua/terra - rappresenta un geosito di rilevanza internazionale, che testimonia l'intero processo di nascita, morte e trasformazione di un lago di sbarramento, alimentato da bacini idrografici caratterizzati da un elevato trasporto solido.

Località: San Luca, 366m s.l.m.  Comune: San Luca (RC)  Regione: Calabria


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte