Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna

www.parcoforestecasentinesi.it

25 anni di Parco

1993-2018

(Pratovecchio, 12 Lug 18) 25 anni sembrano tanti, ma se guardiamo oltre all'Ente con molta lungimiranza vediamo i 1000 e più anni della congregazione camaldolese, i quasi 800 anni dell'arrivo di San Francesco al monte della Verna, i 500 anni del faggio più longevo (finora scoperto) nel Parco, i quasi 200 anni dell'arrivo di Carlo Siemoni alla gestione delle foreste granducali (poi divenute Foreste Casentinesi), i 130 anni della nascita del grande naturalista forlivese Pietro Zangheri e propositore già negli anni 60 del Parco, la secolare gestione da parte dello Stato delle Foreste Casentinesi,  i quasi 60 anni di Sasso Fratino (e i quasi 99 del suo ideatore Fabio Clasuer).

Quindi questo quarto di secolo sono ben poca cosa per la storia millenaria di queste foreste, ma molto per il lavoro svolto per far avvicinare il più alto numero di persone, senza intaccare il capitale naturale, al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna.

Venticinque anni di esplorazioni naturalistiche, creazione di infrastrutture per l'accoglienza e la fruizione del territorio, creazione di occupazione sostenibile, promozione del territorio e dei paesi di montagna che con grande difficoltà e molta dignità provano a sopravvivere in una società fatta di economie a scala globale. Se all'inizio degli anni 90 i fruitori del Parco erano solo alcuni avventurosi escursionisti, oggi sono tanti e diversificati i fruitori dell'area protetta. Il futuro starà proprio nella capacità di cogliere i cambiamenti prima che questi accadano e con creatività, spirito di sacrificio e soprattutto la consapevolezza del rispetto delle risorse naturali dell'area protetta riuscire a rendere migliore questo territorio e le persone che lo vivono.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna