Vai alla home di Parks.it
Mappa interattiva
Mostratevi online ai lettori di Parks.it

Ristori ZEA: 700mila euro alle aziende nel Parco Nazionale

(Pantelleria, 18 Set 21) Poco meno di 700mila euro è questa il totale dei ristori che il Ministero della Transizione ecologica, Direzione Generale per il patrimonio naturalistico, ha destinato alle aziende di Pantelleria, con sede legale nella Zona economica ambientale. 

Si tratta principalmente di aziende agricole e della ristorazione: micro o piccole imprese che svolgono attività ecocompatibili all'interno del perimetro del Parco Nazionale e che hanno vissuto la crisi pandemica anche in termini di sensibili cali di fatturato. Delle venti attività che hanno seguito l'iter solo due non hanno ottenuto il contributo straordinario.

"Il Ministero, anche attraverso questa operazione di sostegno alle imprese che ricadono all'interno delle Aree protette, dimostra una grande attenzione verso i territori e gli imprenditori che investono in essi. - afferma Salvatore Gabriele, presidente del Parco Nazionale - L'iter dei ristori ZEA, avviato dal Dottor Antonio Parrinello che ringraziamo, giunge ora a compimento. Questo è uno dei tasselli che il Parco Nazionale pone come base per costruire un percorso virtuoso con i nostri operatori. La tappa successiva è la Fase II della Carta Europea del Turismo Sostenibile che vedrà coinvolti direttamente gli operatori che avranno il compito di indicare una modalità integrata di sviluppo sostenibile dell'Isola attraverso la valorizzazione dei luoghi e dei prodotti. Le aziende, partecipi in un processo condiviso con il Parco, avranno modo di migliorare e rafforzare i servizi all'insegna della qualità e dell'efficienza". 

"I ristori che arrivano dal Ministero sono per noi una bocca d'ossigeno - spiega Alessandro D'Amico, titolare del Ristorante Le 2 Cale - Il Parco Nazionale di Pantelleria ha fatto la sua parte è questo ci ha fatto capire quanto può essere importante per l'Isola".

Anche Davide Genovese, giovane imprenditore che ha scelto di stabilirsi a Pantelleria e sviluppare qui le sue attività tra cui il Rifugio Firiciakki, sottolinea l'importanza di essere all'interno di un area protetta. "Essere nel Parco Nazionale ci aiuta e ci offre opportunità come nel caso dei contributi dopo questo periodo difficile a causa del Covid. Risorse che investiremo nella nel nostro ristorante per offrire un servizio di qualità a Km zero." 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria