Vai alla home di Parks.it

Dal 2018 si può destinare il 5 per mille alle Aree Protette del Po Torinese

Basta inserire nella dichiarazione dei redditi il codice fiscale/partita I.V.A. dell’ente Parco: 06398410016

(21 Feb 18) Il "5 x 1000" è una piccola porzione delle imposte, che ogni cittadino versa allo Stato, e che da questo viene destinata alle associazioni scelte dai cittadini nella propria dichiarazione dei redditi.

Questa forma di finanziamento e sostegno a favore delle associazioni che abbiano finalità di interesse sociale è regolato dalle leggi  PDF n. 190 del 23 dicembre 2014 e  PDF n. 111 del 15 luglio 2011.

Gli enti o associazioni beneficiarie del contributo sono distinte in associazioni nel campo della ricerca scientifica, della ricerca sanitaria, associazioni sportive dilettantistiche, enti di volontariato ed associazioni per la tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.

Dal 2018 anche l'Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese, terminato l'iter di registrazione, compare nell'elenco, pubblicato sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate, quale ente abilitato a ricevere i contributi del 5x1000 nel settore della ricerca scientifica.

Fra le attività condotte dell'ente parco, sia con proprio personale, sia con esperti e collaboratori esterni, vi è infatti anche quella della ricerca scientifica nel campo naturalistico, con studi, ricerche ed interventi sia in ambito faunistico (indagini sulla popolazione di scoiattolo europeo e di scoiattolo americano, censimento del gambero della Luisiana, interventi di contenimento delle nutrie, censimento e contenimento dei cinghiali), sia in ambito forestale e floristico (sportello di consulenza forestale, ricerche sulle orchidee nostrane, attività di censimento ed estirpazione delle specie esotiche invasive, quali il bambù, l'ailanto, la zucca spinosa o zucca matta (Sicyos angulatus), il millefoglio (Myriophyllum aquaticum), sia per la gestione delle Riserve Naturali e dei Siti di Importanza Comunitaria. Per queste ultime si può consultare la sezione del sito internet dedicata ai piani di gestione della Rete Natura 2000.

Destinare il proprio 5x1000 all'ente parco è semplice e facile: basta indicare nell'apposita sezione della dichiarazione dei redditi l'esatta denominazione del destinatario (Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese) ed il codice fiscale/partita I.V.A. (06398410016).

Orchis tridentata nella Riserva del Ritano a Saluggia (Foto di Simona Zaghi)
Scoiattolo rosso nel S.I.C. del Mulino Vecchio a Mazzè (Foto di Monica Pogliano)
Aggressione di Sycios angulatus su bosco planiziale nella Riserva della Lanca di San Michele (Foto di Roberto Ostellino)
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016