Vai alla home di Parks.it
 

Punti d'interesse

Il territorio delle Aree protette del Po piemontese è particolarmente ricco di testimonianze artistiche ed architettoniche, lasciate dall'uomo in tutti i periodi storici.
Partendo dall'epoca romana, oltre alle vestigia di Augusta Taurinorum (la Torino ai tempi dei Romani), sono particolarmente interessanti le rovine della città romana di Industria, a Monteu Da Po.
Molteplici sono le testimonianze medievali, sia romaniche, sia gotiche, specialmente fra le chiese, le abbazie, i ricetti ed i castelli dei paesini della collina Chivassese, del Basso Vercellese, delle colline del Basso Monferrato e nelle città di Carmagnola, Carignano, Casale Monferrato, Chivasso, Crescentino, Moncalieri e Trino.
Il periodo di cui si incontrano le tracce più numerose e spettacolari, però, è quello sei-settecentesco, quando quasi ovunque i vecchi castelli medioevali vengono trasformati in sontuose residenze nobiliari o in fortezze quasi inespugnabili, mentre le semplici chiesette romaniche vengono sostituite da sinuose strutture barocche, prevalentemente in laterizio.
Risalgono all'Ottocento, invece, le monumentali opere di presa e canalizzazione idraulica a scopi irrigui, che hanno trasformato e caratterizzato tutto il territorio del chivassese e del Basso Vercellese (specialmente a Chivasso, Saluggia, Trino e Villareggia).
Nei comuni delle Aree protette del Po piemontese si trovano le due sinagoghe ottocentesche meglio conservate del Piemonte: quelle di Casale Monferrato e di Carmagnola.
Vere perle del territorio sono poi le Residenze Reali Sabaude, ora dichiarate dall'Unesco Patrimonio Mondiale dell'Umanità: i castelli di Moncalieri, Racconigi e del Valentino, i Palazzi Reale e Madama e la Villa della Regina a Torino, il complesso della Mandria di Chivasso e la Palazzina di Caccia di Stupinigi a Nichelino.

Abbeveratoio nella piazza della Mandria di Chivasso
Abbeveratoio nella piazza della Mandria di Chivasso

Chivassese (il Po delle Colline)

Innumerevoli sono le testimonianze dell'arte, della laboriosità e dell'intraprendenza umana nel territorio del Po delle Colline, zona di passaggio, di confine e di contatto.
Partendo dagli scavi della città romana di Industria alle abbazie ed alle chiesette romaniche nascoste fra le colline o nei paesini, ai castelli ed ai ricetti, si arriva alle grandiose opere frutto di precisa e sapiente progettazione architettonica e tecnica, come il complesso della Mandria di Chivasso o le opere di presa e canalizzazione idraulica.

La facciata dell'abbazia di Santa Fede
Abbazia di Santa Fede a Cavagnolo
Fondata dai benedettini dell'Alvernia
Località: Cavagnolo (TO)
Cascina Cerello
Cascina Cerello a Chivasso
Antico complesso rurale appartenuto a varie nobildonne
Località: Chivasso (TO)
Il Castello di Foglizzo visto da occidente
Castello dei Biandrate a Foglizzo
Un fortilizio a dominio del paese
Località: Foglizzo (TO)
Un interno del castello di S. Sebastiano
Castello della Villa a San Sebastiano Da Po
Con un parco ideato da Xavier Kurten
Località: San Sebastiano da Po (TO)
Scorcio del castello di Castagneto Po
Castello di Castagneto Po
Dove Carla Bruni giocava da bambina
Località: Castagneto Po (TO)
Il castello di Mazzè
Castello di Mazzè
A dominio dell'anfiteatro morenico d'Ivrea e della Dora Baltea
Località: Mazzè (TO)
La piazza del ricetto del Borgo del Luogo a Brusasco
Castello e ricetto del Borgo del Luogo a Brusasco
Oasi d'altri tempi fra le colline
Località: Brusasco (TO)
Il fianco sud e l'abside della chiesa di S. Pietro a Brusasco
Chiesa cimiteriale di San Pietro a Brusasco
Fra le più importanti opere romaniche in Piemonte
Località: Brusasco (TO)
La chiesa parrocchiale ed il castello di Mazzè visti dal ponte sulla Dora
Località: Mazzè (TO)
La chiesa di S. Genesio a Castagneto Po
Chiesa di San Genesio a Castagneto Po
Neoromanico a fianco del Regio Fonte
Località: Castagneto Po (TO)
La Chiesa parrocchiale di San Nicolao e Santa Marta
Complesso abbaziale di Montanaro
Scenografico esempio di architettura barocca
Località: Montanaro (TO)
Il duomo di Chivasso
Duomo di Santa Maria Assunta a Chivasso
Una facciata capolavoro gotico in terracotta
Località: Chivasso (TO)
Le condotte dell'Elevatore Idraulico a Villareggia
Elevatore Idraulico a Villareggia
Genialità per sollevare l'acqua
Località: Villareggia (TO)
Il dongione della Fortezza di Verrua
Fortezza di Verrua Savoia
Sperone strategico a dominio della pianura
Località: Verrua Savoia (TO)
Località: Monteu Da Po (TO)
Le mura del ricetto del Leu a Casalborgone
Leu a Casalborgone
Un ricetto sulla collina
Località: Casalborgone (TO)
Museo delle Contadinerie a Lauriano
Museo delle Contadinerie a Lauriano
Agricoltura e artigianato del recente passato
Località: Lauriano (TO)
L'ottocentesco ponte sul Po di Verrua Savoia
Ponte sul Po di Verrua Savoia
Il più antico per 100 km
Località: Verrua Savoia (TO)
La Presa del Canale Cavour a Chivasso
Presa del Canale Cavour a Chivasso
Dove inizia il più importante canale d'Italia
Località: Chivasso (TO)
La Presa del Canale Depretis a Villareggia
Località: Villareggia (TO)
L'abbeveratoio nella piazza della Mandria di Chivasso
Regia Mandria di Chivasso
Dove nascevano i cavalli del re
Località: Chivasso (TO)
Il santuario della Madonnina a Verolengo
Santuario della Madonnina a Verolengo
Fama taumaturgica e devozione popolare
Località: Verolengo (TO)
La Torre Ottagonale di Chivasso
Torre Ottagonale a Chivasso
Ultima testimonianza del castello dei Monferrato
Località: Chivasso (TO)
Villa Cimena a Castagneto Po
Elegante scenario da film
Località: Castagneto Po (TO)

Torinese (il Po dei Re)

La zona del Po dei Re, densamente urbanizzata, è caratterizzata da un ricco tessuto di architetture barocche eleganti e solenni, che testimoniano del periodo in cui Torino, che aveva per modelli Vienna e Parigi, era una delle capitali più belle d'Europa. Qui abitavano i Re e si tessevano i destini dello Stato, ma Torino è stata ed è tuttora anche crocevia di pellegrini e di mercanti, di militari e di artisti, di studiosi e di imprenditori, ciascuno dei quali ha apportato e continua ad apportare il proprio contributo, arricchendo il vivace tessuto culturale, architettonico ed artistico della città e dei dintorni.

Castello del Valentino a Torino
Castello del Valentino a Torino
L'abside di S. Maria di Pulcherada
Località: San Mauro Torinese (TO)
L'Arco Olimpico e, sulla sinistra, scorcio del Villaggio Olimpico
Arco Olimpico a Torino
Arditamente sospeso a 65 metri d'altezza
Località: Torino (TO)
La basilica di Superga
Basilica di Superga a Torino
Per adempiere al voto di Vittorio Amedeo II
Località: Torino (TO)
Passeggiando nel Borgo Medievale
Borgo Medievale del Valentino a Torino
Fra i luoghi più pittoreschi della città
Località: Torino (TO)
Una torre del Castello di Rivalta di Torino
Castello degli Orsini a Rivalta di Torino
Il fortilizio medievale a difesa del paese
Località: Rivalta di Torino (TO)
Castello del Drosso
Castello del Drosso a Torino
Nato come grangia fortificata
Località: Torino (TO)
La facciata occidentale del Castello del Valentino
Castello del Valentino a Torino
Per lo svago di Maria Cristina
Località: Torino (TO)
Il Castello della Rotta
Castello della Rotta a Moncalieri
Dove Vittorio Amedeo II, imprigionato dal figlio, morì impazzito
Località: Moncalieri (TO)
Castello di Sambuy a San Mauro Torinese
Residenza nobiliare con vista sul Po
Località: San Mauro Torinese (TO)
Il Po ed il castello di Moncalieri
Castello Reale a Moncalieri
Particolarmente caro a Carlo Alberto
Località: Moncalieri (TO)
La chiesa della Gran Madre di Dio a Torino
Chiesa della Gran Madre a Torino
Per ricordare il ritorno dall'esilio di Vittorio Emanuele I
Località: Torino (TO)
Ecomuseo dei Lavandai di Bertolla a Torino
Per ricordare un mestiere scomparso
Località: Torino (TO)
 Ecomuseo del Freidano
Ecomuseo del Freidano a Settimo Torinese
Il lavoro dell'uomo legato all'acqua
Località: Settimo Torinese (TO)
La Fontana dei Mesi al Valentino
Fontana dei Mesi a Torino
Fra nostalgie rocaille e spunti liberty
Località: Torino (TO)
La Fontana del Po in piazza CLN
Fontane del Po e della Dora a Torino
Allegorie nel neorazionalismo di Piacentini
Località: Torino (TO)
Il Roseto del Valentino
Giardino Roccioso e Roseto del Valentino a Torino
Costruiti in occasione di Flor '61 e Flor '92
Località: Torino (TO)
La lapide in ricordo del Grande Torino
Località: Torino (TO)
Il mausoleo della Bela Rosin
Mausoleo della Bela Rosin a Torino
Una copia del Pantheon per la moglie morganatica del primo re d'Italia
Località: Torino (TO)
Il Monte dei Cappuccini, la società Canottieri Esperia ed il Po, visti da piazza Vittorio Veneto a Torino
Monte dei Cappuccini a Torino
Punto di osservazione sopra la città
Località: Torino (TO)
Il Po, i Murazzi ed il Ponte Vittorio Emanuele I a Torino
Murazzi di Torino
Passeggiando a livello dell'acqua
Località: Torino (TO)
Sileno inginocchiato in bronzo con inserti in rame e in argento, da Industria, Monteu da Po (Torino) Prima metà del II secolo a.C. Torino, Museo di Antichità
Museo Archeologico di Torino
Dal paleolitico al medioevo
Località: Torino (TO)
Una sala del Museo della Frutta
Museo della Frutta a Torino
Da collezione universitaria a testimonianza di varietà scomparse
Località: Torino (TO)
L'Orto Botanico di Torino
Orto Botanico di Torino
Fondato nel 1729
Località: Torino (TO)
La facciata settentrionale della Palazzina di Caccia di Stupinigi
Palazzina di Caccia di Stupinigi a Nichelino
Sontuosa reggia barocca dalla simmetria assiale perfetta
Località: Nichelino (TO)
Il Palazzo a Vela o Palavela
Palazzo a Vela a Torino
Da Italia '61 alle Olimpiadi 2006
Località: Torino (TO)
La facciata guariniana di Palazzo Carignano
Palazzo Carignano a Torino
Dove nacque il primo re d'Italia e ora ospita il Museo del Risorgimento
Località: Torino (TO)
Palazzo Madama
Palazzo Madama a Torino
Duemila anni di storia della città di Torino
Località: Torino (TO)
Palazzo Reale e le statue dei Dioscuri
Palazzo Reale a Torino
Esterni sobri e solenni celano una residenza fastosa
Località: Torino (TO)
Porta Palatina a Torino
Località: Torino (TO)
Il trenino a cremagliera di Superga
Località: Torino (TO)

Carmagnolese (il Po dei Laghi)

Se si vuole trovare l'anima profonda e più antica della cultura piemontese, il Po dei Laghi è la zona giusta. Nella vasta pianura ai piedi dei monti (il termine Pedemontium fu inventato proprio per designare la zona tra Carmagnola, Pinerolo e Saluzzo) sono ancora vive forti tradizioni agricole e gastronomiche tipicamente piemontesi, così come è proprio in questa zona che le architetture, siano esse regali o rurali, riflettono al meglio l'incontro con il mondo contadino.

Santuario del Valinotto a Carignano
Santuario del Valinotto a Carignano
Scorcio al Borgo Cornalese
Borgo Cornalese a Villastellone
Fondato nel 1000 da Ungari e Bulgari
Località: Villastellone (TO)
Scorcio della corte di Cascina Migliabruna Nuova
Cascina Migliabruna Nuova a Racconigi
Un tempo dipendente dal Castello Reale
Località: Racconigi (CN)
Scorcio di una sala del Castello dei conti Piossasco-Asinari, a Virle Piemonte
Località: Virle Piemonte (TO)
Castello della Rovere a Vinovo
Castello Della Rovere a Vinovo
Dalle sobrie linee rinascimentali
Località: Vinovo (TO)
La facciata del Castello Reale di Racconigi
Castello Reale di Racconigi
Ospitò lo zar Nicola II
Località: Racconigi (CN)
Cicogna sul tetto del Centro Cicogne di Racconigi
Centro Cicogne e Anatidi a Racconigi
Creato per reintrodurre la cicogna bianca, estinta dal Settecento
Località: Racconigi (CN)
Chiesa di San Rocco a Castagnole Piemonte
Chiesa di San Rocco a Castagnole Piemonte
Con sei cappelle caratteristiche della religiosità popolare
Località: Castagnole Piemonte (TO)
Dettaglio della facciata del duomo di Carignano
Duomo dei S.S. Giovanni Battista e Remigio a Carignano
Rovescia gli schemi architettonici fino ad allora seguiti
Località: Carignano (TO)
Canapa grezza nel sentè dell'Ecomuseo
Ecomuseo della cultura e della lavorazione della canapa a Carmagnola
Antico mestiere degli abitanti del borgo S. Bernardo
Località: Carmagnola (TO)
Macina del Mulino di Borgonuovo a Osasio
Mulino di Borgonuovo a Osasio
Sfrutta le acque del torrente Angiale
Località: Osasio (TO)
Centro visita di Carmagnola
Località: Carmagnola (TO)
Alcuni reperti di epoca romana nel Museo G. Rodolfo
Museo Civico Giacomo Rodolfo a Carignano
Dalla Preistoria alle Resistenza
Località: Carignano (TO)
Alambicco al Museo della Menta
Località: Pancalieri (TO)
Museo di cultura popolare e contadina a Villastellone
Museo di cultura popolare e contadina a Villastellone
Quattromila oggetti di un mondo scomparso
Località: Villastellone (TO)
L'atrio del Museo scientifico Don Bosco a Lombriasco
Località: Lombriasco (TO)
La facciata della Pieve di S. Giovanni ai Campi a Piobesi
Pieve di S. Giovanni ai Campi a Piobesi Torinese
Splendore romanico nella campagna
Località: Piobesi Torinese (TO)
Il Santuario del Valinotto, il Monviso e le Alpi Cozie
Santuario del Valinotto a Carignano
Con una triplice cupola barocca
Località: Carignano (TO)
 I lampadari nella sala di preghiera
Sinagoga di Carmagnola
La più preziosa e interessante del Piemonte
Località: Carmagnola (TO)
Villa Cavour a Santena
Villa Cavour a Santena
Dove riposa Camillo Benso
Località: Santena (TO)
 

Basso Vercellese

E' la pianura delle risaie: la coltivazione del riso si è diffusa nel medioevo evolvendosi e intensificandosi sino ai giorni nostri, grazie anche allo sviluppo di una fitta rete di storiche canalizzazioni. Le risaie e l'annesso sistema delle Grange connotano fortemente il paesaggio del basso vercellese. Le grange sono cascine a corte chiusa sviluppate a partire dal XII secolo per volontà dei monaci cistercensi francesi, attorno all'abbazia di Lucedio, una vera potenza all'interno del marchesato del Monferrato.

Il Ponte-Canale Cavour
Ponte-Canale Cavour a Saluggia
L'acqua del Monviso passa sopra l'acqua del Monte Bianco
Località: Saluggia (VC)
La Presa del Canale Farini a Saluggia
Presa del Canale Farini a Saluggia
Un gioiello di ingegneria idraulica
Località: Saluggia (VC)
La chiesa della Confraternita di San Giuseppe a Crescentino
Chiese delle Confraternite a Crescentino
Stucchi e affreschi barocchi
Località: Crescentino (VC)
La Torre Civica di Crescentino
Torre civica di Crescentino
Con una campana di 25 quintali
Località: Crescentino (VC)
Trino, Principato Lucedio
Località: Trino (VC)
Palazzolo Vercellese: Isola Colonia
Località: Palazzolo Vercellese (VC)
 

Basso Monferrato

Dolci colline punteggiate da borghi, ma anche lo scorrere del fiume Po, la tranquillità della natura, l'orizzonte sconfinato della pianura: eccolo il Basso Monferrato.
Casale Monferrato è la capitale storica del territorio ed è una città ricca di spunti di visita. 

Moncestino
Località: Moncestino (AL)
Gabiano
Località: Gabiano (AL)
Castello di Camino
Località: Camino (AL)
Pontestura
Località: Pontestura (AL)
Coniolo
Località: Coniolo (AL)
Casale, Torre Civica
Località: Casale Monferrato (AL)
Museo Civico a Casale Monferrato
Località: Casale Monferrato (AL)
Sinagoga di Casale Monferrato
Località: Casale Monferrato (AL)
Torre d'Isola a Valmacca
Località: Valmacca (AL)
 

Pianura Alessandrina

E' la fertile pianura attraversata dal Po, dal Tanaro, dalla Bormida e dalla Scrivia e caratterizzata dall'estesa pratica della cerealicoltura.
I centri abitati sono connessi dal sistema viario di impianto romano e altomedievale con sviluppo lineare su direttrici. Alessandria, fondata nel basso medioevo, fin dalle origini, costituisce il centro in cui confluiscono i percorsi verso la vicina Liguria, l'astigiano, il Monferrato e la Lomellina.

Castello di Pomaro
Località: Valenza (AL)
Rocca di Pecetto di Valenza
Località: Valenza (AL)
Lago Brusa Vecchia, Oasi Naturalistica Isola Sant'Antonio
Località: Isola Sant'Antonio (AL)
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese - p. iva 06398410016