Vai alla home di Parks.it
 

Incendi boschivi: stato di massima pericolosità

(02 Ago 22) E' attualmente in vigore lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi su tutto il territorio piemontese, dichiarato con Determinazione Dirigenziale PDF n. 2195/A1821A/2022 della Regione Piemonte.

Sono vietate, entro una distanza di cento metri dai terreni boscati, arbustivi e pascolivi, le azioni determinanti anche solo potenzialmente l'innesco di incendio, quali:

  • accendere fuochi
  • accendere fuochi pirotecnici
  • far brillare mine
  • usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli
  • usare apparati o apparecchiature che producano faville o brace
  • fumare
  • disperdere mozziconi o fiammiferi accesi
  • lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile
  • compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato di incendio.

È inoltre vietata qualunque generazione di fiamma libera non controllabile nel tempo e nello spazio, tra cui, ad esempio, le lanterne volanti.

Lo stato di massima pericolosità resterà in vigore fino a quando la discesa della temperatura e l'arrivo delle precipitazioni non evidenzieranno un rischio minore, consentendo di rientrare nei livelli 'normali' di pericolo.

Per aggiornamenti: https://www.regione.piemonte.it/web/temi/protezione-civile-difesa-suolo-opere-pubbliche/protezione-civile/incendi-boschivi/stato-massima-pericolosita-per-incendi-boschivi

Abbrucciamento in zona rio Meletta a Carmagnola (immagine di repertorio, archivio ente parco)
Abbrucciamento in zona rio Meletta a Carmagnola (immagine di repertorio, archivio ente parco)
Abbrucciamento in zona rio Meletta a Carmagnola (immagine di repertorio, archivio ente parco)
Abbrucciamento in zona rio Meletta a Carmagnola (immagine di repertorio, archivio ente parco)
Abbrucciamento in zona rio Meletta a Carmagnola (immagine di repertorio, archivio ente parco)
Abbrucciamento in zona rio Meletta a Carmagnola (immagine di repertorio, archivio ente parco)
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese - p. iva 06398410016