Vai alla home di Parks.it

Punti d'interesse

Acque al Col de La Croix in inverno
Acque al Col de La Croix in inverno

Laghi e torbiere

Nel Parco sono presenti oltre 30 specchi d'acqua, fra i quali il più grande bacino naturale della Valle d'Aosta (Gran Lac). Negli immediati dintorni del rifugio Barbustel si possono ammirare il Lac Vallet, il Lac Blanc, il Lac Cornu e il Lac Noir. Il Lac de Serva è il lago di accesso più agevole (500 m di dislivello a partire dal Centro Visitatori di Covarey, sentiero 5c).
Numerose torbiere, ambienti poco diffusi sulle Alpi valdostane ricchi di preziose specie botaniche e animali, sono osservabili soprattutto lungo i sentieri 5 (Leser, Cresta Mouton, Lac Vallet) e 5c-6 (Cousse, dintorni del Gran Lac).


 

Foresta di pino uncinato

Si estende su oltre 1000 ettari ed è la più vasta esistente sulle Alpi italiane; dal Centro Visitatori di Covarey è facilmente raggiungibile seguendo i sentieri 5 (oltre il Ponte di Leser), 5c (a partire dal Magazzino) e 7b (a partire da Pra Oursie). I boschi di pino uncinato della conca della Serva (sentiero 5c) sono inseriti nel libro nazionale dei "boschi da seme": la periodica raccolta del seme consente di ottenere materiale propagativo per operazioni di rimboschimento.


 
Cascata
Cascata

Punti panoramici

Spettacolari punti di osservazione si hanno in corrispondenza dei quattro punti dove sono collocati i pannelli di lettura del paesaggio: Pra Oursie (sentiero 7), dintorni nord del rifugio Barbustel (sentiero 5c), dintorni del Lac de Leser (sentiero 5) e Quicord (sentiero 3). La vetta del Mont Barbeston (sentieri 7b-8) consente di ammirare gran parte del Parco e della medio - bassa Valle d'Aosta sino ai dintorni di Ivrea. Il Col Medzove (sentiero 5c) e il Col de Kiva Chevrère (sentiero 6a) offrono ampie panoramiche verso Aosta e la parte nord -occidentale della regione.


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente Parco Naturale del Mont Avic