Loading...
Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

www.dolomitipark.it

Salita a malga Pramper

Nel cuore dolomitico del Parco

In bici         Elevato interesse: flora Elevato interesse: fauna Elevato interesse: geologia Elevato interesse: panorama 
  • Partenza: Forno di Zoldo (858 m)
  • Arrivo: Malga Prampèr (1540 m)
  • Difficoltà: MC
  • Lunghezza: 13.9 km
  • Dislivello: 682 m
  • Quota minima: 858 m
  • Quota massima: 1540 m
  • Segnavia: nessuna nel primo tratto; segnavia CAI 523 nel secondo tratto
  • Periodo consigliato: da giugno a settembre

Poco dopo la partenza si affronta un tornante in salita, subito dopo si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per malga Pramper. La strada sale ripida fino a Pra Toront e, dopo un tratto pianeggiante, riprende a salire fino al parcheggio di Pian de la Fopa, al cospetto dei torrioni degli Spiz di Mezzodì. Dopo aver superato il bivio con il sentiero per il rifugio Sora 'l Sass si entra nel territorio del Parco. Si riprende a salire fino allo splendido Pian dei Palui da dove, in breve, si raggiunge malga Pramper, al centro dell'ampia Val Balanzola, modellata da antichi ghiacciai. Il ritorno avviene per lo stesso percorso di salita.

Pramper
Pramper
 
Visualizza a schermo intero  Scarica KMZ

Accesso: all'uscita dell'abitato di Forno di Zoldo imboccare la strada che conduce verso Pralongo. Subito dopo il bivio parcheggiare nei pressi della chiesa di Sant'Antonio
Fondo: 30% asfalto, 70% sterrato
Supporti didattici: pannelli didattici del Parco lungo il percorso.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi