Vai alla home di Parks.it

Nave dei Cavoli

Sub         

    Il sito
    Nella zona dei Variglioni dei Cavoli in bassa profondità una fitta prateria di posidonia si alterna a massi dai quali si eleva un rilievo dal profilo che assomiglia alla prua di una nave. È il risultato dell'erosione in ambiente aereo sul granito. Il sito degrada rapidamente in un paesaggio molto vario di grandi massi e di blocchi di frana. Sono possibili numerosi percorsi sia in bassa profondità che fino a raggiungere i 40 m.

    I valori
    In un ambiente molto luminoso le rocce sono coperte da un fitto feltro di alghe del genere Cystoseira: su di esso brucano salpe e cercano cibo triglie, donzelle, tordi, sciarrani e altri piccoli pesci.
    Sulle rocce si possono incontrare colonie di madrepore (Cladocora caespitosa) di grandi dimensioni. Con il crescere della profondità e nelle zone meno esposte le alghe lasciano il posto ad ambienti dove prevalgono gli invertebrati: spugne, margherite di mare, briozoi, eunicelle e paramuricee. Osservando con attenzione si può notare un alcionario parassita (Alcyonium coralloides) che ricopre lo scheletro di gorgonie morte, ma a volte soffoca esemplari vivi. Dovunque si osservano grandi cernie e saraghi. Negli anfratti fitti sciami di corvine a volte ospitano anche qualche cernia rossa (Mycteroperca rubra).


    Nave dei Cavoli - il Percorso Blu
    Nave dei Cavoli - il Percorso Blu
    Tra le eunicelle una colonia di alcionario parassita
    Tra le eunicelle una colonia di alcionario parassita
    Ampia colonia di cladocora sul bassofondo
    Ampia colonia di cladocora sul bassofondo
     
    share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
    © 2019 - Comune di Villasimius