Loading...
Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Sentiero escursionistico equestre La Fonte

A piedi A cavallo         Elevato interesse: flora Elevato interesse: panorama 
  • Tempo di percorrenza: 2 ore
  • Difficoltà: medio facile
  • Lunghezza: 3 km
  • Segnavia: segnato colore rosa

Il percorso, non particolarmente impegnativo, inizia nei pressi del ristorante-albergo "La Monaldesca" e si trova nella parte più settentrionale della Riserva a confine con Umbria e Toscana. A differenza degli altri presenti all'interno della Riserva Naturale Monte Rufeno, il sentiero "La Fonte" è progettato per essere percorso anche dagli appassionati delle gite a cavallo che possono far riposare  la propria cavalcatura, prendendo accordi con la gestione, presso il casale Palombaro. Il nome del sentiero è dovuto alla presenza di una sorgente di acqua, freschissima raccolta in parte dal fontanile presente sulla strada interpoderale di collegamento tra i casali Palombaro, Poder Vecchio e Monaldesca che può essere usato per far abbeverare i cavalli. Intorno ai casali i terreni che un tempo erano campi coltivati oggi sono "coperti" da pinete di specie diverse ma la vegetazione tipica della zona è invece il bosco misto di latifoglie con prevalenza di querce; la distribuzione e la composizione delle specie può cambiare anche nel giro di pochi metri a seconda delle caratteristiche della stazione.  Il sottobosco è ricco di numerose essenze come il ligustro, la rosa canina, il pero selvatico, il ginepro e, nei tratti dove il bosco è più rado, è presente un fitto strato di pruno, ginestra e rosa canina. Arrivati al Poder Vecchio si scorge qua e là, tra la vegetazione intricata la presenza del vecchio manufatto costruito con la pietra locale e uno splendido e caratteristico esemplare di fico al suo interno; si procede facendo attenzione a non calpestare i numerosi esemplari di orchidea maggiore (Orchis purpurea) che crescono proprio al centro del percorso. Man mano che ci si avvicina al casale Palombaro si incontrano essenze legate alla presenza umana come il finocchio e l'erba limoncina. Il casale ristrutturato di recente presenta un'architettura caratteristica, un vano per il forno a legna una scala esterna; intorno, insieme agli alberi da frutto testimonianza della passata gestione contadina, ci sono i pini. Si prosegue in discesa fino al fosso che segna il confine della Riserva e dopo una ripida salita si arriva al punto di partenza.

Narciso
Narciso
 
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Comune di Acquapendente