Vai alla home di Parks.it

Cioccolatino Alpino

Cioccolatino Alpino
Cioccolatini alpini
Cioccolatino Alpino
Cioccolatini alpini
PAT - Prodotti Agroalimentari Tradizionali


Definizione
L'Alpino è un cioccolatino con ripieno di crema al liquore avvolto da un pirottino di alluminio colore argento.
Il liquore è ottenuto da una miscela di aromi, la cui ricetta è segreta, immessi in alcool buongusto. La lavorazione consiste nell'inserire in appositi stampi i pirottini di alluminio che, riempiti di cioccolato gianduia, grondati e raffreddati, creano una sottile parete. La crema al liquore, preparata separatamente, è introdotta nei singoli pirottini. Questi vengono nuovamente raffreddati ed induriti per consentire la sovrapposizione dello stesso cioccolato utilizzato all'inizio. La permanenza per circa 20 minuti in frigorifero consente di dare la consistenza finale al cioccolatino. La conservazione è condizionata ad una temperatura non superiore ai 20°C ed umidità relativa massima del 50%, il prodotto mantiene la sua caratteristica fragranza per circa 60 gg.

  • Zona di produzione: La produzione degli Alpini avviene a Torino.

  • Attrezzature utilizzate: Fra le materie prime, è inclusa la Nocciola tonda gentile delle Langhe, utilizzata sia nella parete esterna, sia nel ripieno dell'Alpino. L'imballaggio del cioccolatino avviene con materiali quali incarti di alluminio, fascette e scatole di cartone.

  • La storia: La formula dell'Alpino è stata creata nel 1922 ed il nome è stato scelto con il suggerimento degli ufficiali degli Alpini, la cui caserma era confinante con la sede dell'azienda dove venne inventato.
    La produzione degli Alpini nel torinese è documentata da atti sul "brevetto per marchio d'impresa" rilasciato il 27 luglio 1935 e da lettere di corrispondenza che provengono da tutta Italia e dall'estero (New York, 7 gennaio 1937) e che testimoniano la richiesta di questi cioccolatini già dal 1936.

  • Tutela legislativa: Il cioccolatino alpino è classificato come "Prodotto agroalimentare tradizionale del Piemonte", ai sensi dell'art. 8 del D.lgs. 30 aprile 1998, n. 173, del Decreto Ministeriale n. 350 dell'8 settembre 1999 e dell'Allegato alla Deliberazione della Giunta Regionale del Piemonte del 16 aprile 2013, n. 51-5680.
I produttori segnalatiLocalità
 Fabrizio GallaSan Sebastiano Po (TO)
 Pasticceria AvidanoChieri (TO)
 Pasticceria e Confetteria Peyrano PfatischTorino (TO)
 Pasticceria PeyranoTorino (TO)
 BertottoTorino (TO)
 Pfatisch G.Torino (TO)
 Croci BrunoTorino (TO)
 La Perla di Torino - GattodolcioneTorino (TO)

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016