Vai alla home di Parks.it

Cioccolatino cremino

Cioccolatino cremino
Cioccolatini cremini
Cioccolatino cremino
Cioccolatini cremini
Cioccolatino cremino
Cioccolatini cremini
PAT - Prodotti Agroalimentari Tradizionali


Definizione
Il "Cremino" è un cioccolatino costituito da due strati di cioccolato gianduia inframmezzati da una pasta di cioccolato contenente nocciole, caffè o limone. Oltre le selezionatissime materie prime del cioccolato, si utilizzano pasta di nocciole del Piemonte (Tonda Gentile delle Langhe), pasta di caffè ed estratto di limone di Sicilia.
Il prodotto è incartato in alluminio ed avvolto con una fascetta di carta.

  • Zona di produzione: Il "Cioccolatino Cremino" è prodotto in Piemonte.

  • Attrezzature utilizzate: Le linee di produzione sono di moderna concezione per soddisfare tutte le esigenze di igienicità, nel rispetto delle tecnologie tradizionali consolidate.

  • La storia: Nel 1858, Ferdinando Baratti, che già nel 1853 lavorava come cameriere in uno dei più importanti caffè di Ivrea ed era così svelto da essere soprannominato familiarmente dagli avventori "friciulin", conobbe a Torino Edoardo Milano e, insieme, decisero di aprire una confetterie-liquoreria in Via Dora Grossa.
    I due amici, grazie al patrimonio ricevuto da Edoardo Milano in dote dalla moglie, dopo aver acquistato macchinari più moderni ed aver studiato nuove ricette, iniziarono la produzione di prodotti che sarebbero stati legati alla storia del Piemonte, tra i quali si annoverano i "Cioccolatini Cremini".
    Sull'onda dei successi ottenuti, nel 1875 fu inaugurato a Torino, in Piazza Castello, il salone pubblico di gusto tardo liberty tutt'ora esistente.
    I primi documenti ufficiali attestanti la produzione dei cremini risalgono, tuttavia, al 1934.

  • Tutela legislativa: Il cioccolatino cremino è classificato come "Prodotto agroalimentare tradizionale del Piemonte", ai sensi dell'art. 8 del D.lgs. 30 aprile 1998, n. 173, del Decreto Ministeriale n. 350 dell'8 settembre 1999 e dell'Allegato alla Deliberazione della Giunta Regionale del Piemonte del 16 aprile 2013, n. 51-5680.
I produttori segnalatiLocalità
 Fabrizio GallaSan Sebastiano Po (TO)
 Pasticceria AvidanoChieri (TO)
 Pasticceria PeyranoTorino (TO)
 CaffarelLuserna San Giovanni (TO)
 BertottoTorino (TO)
 Pfatisch G.Torino (TO)
 Croci BrunoTorino (TO)
 Guido Gobino Le Botteghe s.r.l.Torino (TO)
 La Perla di Torino - GattodolcioneTorino (TO)
 Venchi S.p.ACastelletto Stura (CN)

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016