Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale del Beigua

www.parcobeigua.it

Profumi e colori del bosco

(Arenzano, 11 Ott 18) L'autunno nel Beigua porta con sé il profumo delle caldarroste, i colori attenuati di giornate che si accorciano correndo incontro all'inverno, il sapore dei funghi che spuntano nei boschi, pronti a trasformarsi in gustose pietanze. Sensazioni che riportano alla memoria ricordi sereni, di infanzia spensierata col naso all'insù ad osservare leggiadre foglie colorate che cadono volteggiando a terra, tra ricci acuminati che si aprono a liberare castagne. Le chiome degli alberi esplodono in un trionfo di colori, dove il giallo oro si mescola al cappuccino e si alterna al vermiglio, un contrasto accesso con il sottobosco più spento, dove tra muschi vellutati e tappeti di foglie dai toni bruciati si mimetizzano panciuti porcini.

È la stagione migliore per godere la quiete tra faggete e castagneti, dedicandosi alla ricerca attenta di funghi mangerecci. Senza dimenticare le regole che disciplinano questa piacevole attività: acquistare il permesso, rispettare i limiti di raccolta e gli eventuali divieti e attrezzarsi adeguatamente, con scarponcini e abbigliamento adatto. La raccomandazione principale rimane sempre la stessa: raccogliere solo specie conosciute e, in caso di dubbi, consultare il presidio micologico attivato dalle ASL.

La cornice autunnale del bosco è anche l'ideale per una tranquilla passeggiata in famiglia o un emozionante trekking fotografico dedicato alle forme e ai colori della natura e all'architettura rurale, ritrovando nei seccatoi in pietra la memoria dell'antica cultura delle castagne, il pane dei poveri, che in questa stagione venivano affumicata sui graticci per prepararle alla lunga conservazione invernale.

Consultate il sito del Parco: troverete gli itinerari consigliati per la stagione del foliage e il programma di attività dedicato ai temi dell'autunno.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente Parco del Beigua