Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

L'Area Protetta

Carta d'identità

  • Regioni: Toscana
  • Province: Grosseto
  • Comuni: Follonica, Gavorrano, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri, Roccastrada, Scarlino

 

 
Piazzetta a Boccheggiano - Comune di Montieri

Il Parco

Negli ultimi decenni le risorse culturali e naturali sono al centro di un dibattito che le vede come fattore di sviluppo economico e territoriale. La necessità di ripensare la natura degli interventi di valorizzazione del patrimonio culturale e naturale ridefinendoli nell'ambito di una strategia più integrata a livello territoriale, ha aperto la strada ad una politica di sinergie nei diversi campi dello sviluppo locale. La dismissione delle miniere verso la fine del secolo scorso ha profondamente cambiato l'intero territorio delle Colline Metallifere (economia, occupazione, rapporti sociali, immigrazione, espansioni urbane e villaggi minerari, paesaggio, rapporti città-campagna,cave, discariche) lasciando letteralmente un "vuoto di futuro" per le attuali e le nuove generazioni. Il progetto del Parco ha cercato di cogliere e in parte riempire di contenuti questa mancanza. Il percorso intrapreso, quindi, è stato inteso come strumento per una complessa valorizzazione del territorio basata sulla fruizione del patrimonio culturale attraverso lo strumento dell'ecomuseo e, più in generale, sulla riqualificazione ambientale contribuendo alla ridefinizione degli indirizzi culturali, socio-economici e di pianificazione territoriale delle Colline Metallifere. Un nuovo modello di sviluppo, quindi, che fonda le sue radici sulle risorse culturali, museali e ambientali.

Maggiori informazioni

Il paese di Caldana, vista aerea, Comune di Gavorrano

Il paesaggio minerario toscano

ll Parco nasce dalla volontà di non disperdere la storia della attività minerarie e della metallurgia che si sono succedute nel comprensorio delle Colline metallifere Grossetane per circa tre millenni e che hanno influito alla determinazione del loro paesaggio culturale.
La salvaguardia dei siti industriali e minerari dismessi, integrata alle notevoli risorse naturalistiche ed a fulgidi esempi della architettura ed arte medioevale, esistenti copiosamente nella zona, fanno delle Colline Metallifere un itinerario per un turismo diverso.
Il tema conduttore è la riscoperta delle tracce delle miniere ed il lavoro nel sottosuolo. Inevitabilmente, nel viaggio, attraverso queste terre, si sovrappongono una natura straordinaria e testimonianze di cultura di grande interesse.

Maggiori informazioni

Il Masterplan del Parco

Il Master Plan si prefigge la valorizzazione integrata del patrimonio storico-culturale delle Colline Metallifere: non solo l'archeologia industriale, ma anche l'ambiente, i siti archeologici, il patrimonio storico-architettonico e il paesaggio.
L'attività mineraria e le sue testimonianze rappresentano il "filo rosso" per riproporre, ai visitatori del Parco, duemila anni di Storia, dagli Etruschi ai giorni nostri.

Maggiori informazioni

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Consorzio del Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane