Vai alla home di Parks.it

L’Ente Parchi Emilia Centrale verso la Registrazione EMAS III, in corso gli audit interni

(01 Giu 20) Sono in svolgimento in queste settimane gli audit interni nelle quattro sedi dell'Ente Parchi Emilia Centrale (la sede legale di Modena e le sedi operative del Parco del Frignano a Pievepelago, del Parco dei Sassi di Roccamalatina alla Pieve di Trebbio e della Riserva della Cassa di espansione del Secchia alla Corte Ospitale di Rubiera) che saranno oggetto della registrazione EMAS, funzionali a rendere operativo il Sistema di Gestione Ambientale per verificarne lo stato di attuazione e l'efficacia.

L'Ente Parchi Emilia Centrale ha ritenuto strategico procedere con l'implementazione di un Sistema di Gestione Ambientale secondo la Norma UNI EN ISO 14001 e l'adesione volontaria dell'organizzazione a un sistema comunitario di eco-gestione e audit (EMAS), con l'obiettivo principale di gestire e monitorare gli impatti ambientali relativi ai propri servizi e alle attività affidate a terzi sul territorio.

Con Delibera di Comitato Esecutivo n. 27 del 29/04/2020 l'Ente Parchi ha compiuto il primo passo verso il miglioramento delle proprie prestazioni ambientali approvando il PDF documento di Politica Ambientale che definisce e documenta gli obiettivi ed i principi dell'azione dell'Ente, orientata a mettere a sistema il patrimonio naturale ed ambientale incluso nella propria macroarea, costruendo un unico disegno strategico di programmazione e valorizzazione, attraverso l'integrazione di diversi strumenti e politiche.

La Politica Ambientale include, infatti, l'impegno al costante miglioramento delle prestazioni ambientali, all'uso sostenibile delle risorse naturali, alla creazione delle condizioni per nuove opportunità di sviluppo, nonché al rispetto di tutti i pertinenti obblighi normativi in materia di ambiente.

Gli audit in svolgimento sono processi di verifica, sistematici e documentati, per assicurare il rispetto continuo delle normative vigenti in tema di rispetto dell'ambiente e per strutturare le attività dell'Ente nel modo migliore dal punto di vista delle prestazioni ambientali. Oltre agli audit interni, nei prossimi mesi saranno effettuati audit di parte terza, finalizzati alla verifica della conformità ai requisiti della Norma UNI EN ISO 14001 che prevede, in questa prima fase, il rilascio della certificazione ambientale volontaria relativa al Sistema di Gestione Ambientale fino ad arrivare al conseguimento della registrazione EMAS III.

Parco del Frignano: il lago Santo visto dal monte Giovo
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2021 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Centrale