Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena

www.lamaddalenapark.it

Scoglio del Pilastrino

Sub         

    Il sito
    Nel canale che separa La Maddalena da terra, vicino a riva numerosi scogli di granito emergono dall'acqua e uno di essi è caratterizzato dalla presenza di un pilastro di segnalazione ai naviganti. Attorno ad esso degrada un fondale granitico ricoperto da grandi blocchi che formano anfratti, canali e profonde fessure. Il fondo raggiunge 25 m, ma il sito è godibile fin dai primi metri di profondità per la straordinaria biodiversità che consente di osservare.

    I valori
    Sul feltro di alghe che ricopre le rocce si incontrano le formazioni gialle ramificate della verongia (Aplysina aerophoba), spugna protetta, che nelle zone in ombra è sostituita dalla congenere verongia cavernicola (Aplysina cavernicola).
    Gli anfratti e le fessure tra i massi favoriscono e accelerano il passaggio delle correnti che a loro volta offrono nutrimento a una grande varietà di organismi che filtrano l'acqua: si tratta soprattutto di spugne, briozoi e ascidie, con le margherite di mare che formano un movimentato sfondo giallo, interrotto a volte dalle gorgonie rosse. Sciami di saraghi fasciati trovano riparo al di sotto delle volte di granito, mentre nelle sacche di detrito cresce la nostrana Caulerpa prolifera.


    Scoglio del Pilastrino - il Percorso Blu
    Scoglio del Pilastrino - il Percorso Blu
    Scoglio del Pilastrino, le zone in ombra dove s'incanala la corrente sono ricoperte da colonie di briozoi (Pentapora fascialis), spugne e margherite di mare
    Scoglio del Pilastrino, le zone in ombra dove s'incanala la corrente sono ricoperte da colonie di briozoi (Pentapora fascialis), spugne e margherite di mare
    Scoglio del Pilastrino, il tipico paesaggio del sito
    Scoglio del Pilastrino, il tipico paesaggio del sito
     
    share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
    © 2019 - Ente Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena