Vai alla home di Parks.it

Si è chiuso il progetto europeo Mc Salt

Salina di Cervia: interventi effettuati e sviluppi futuri

(Comacchio, 17 Dic 16) Davanti a un folto pubblico – oltre cinquanta persone, con relatori provienienti da varie parti d'Italia e d'Europa – si è tenuto ai Magazzini del Sale Cervia il workshop conclusivo del progetto europeo "MC-Salt - Environmental Management and Conservation in Mediterranean saltworks and coastal lagoons". Il progetto, un "Life+" di cui l'Ente di Gestione per i Parchi e la Biordiversità Delta del Po era il lead partner, aveva come obiettivo primario la conservazione in uno stato favorevole (ai sensi della direttiva Habitat) degli habitat e delle specie di uccelli all'interno di 10 siti Natura 2000 situati in Italia, Francia e Bulgaria. Fra gli altri obiettivi, anche l'elaborazione e l'approvazione del piano di gestione per la Salina di Cervia: e il Comune di Cervia ha partecipato infatti al progetto come cofinanziatore.

Il denominatore comune dei siti presenti nel progetto era la presenza di una salina, seppure con caratteristiche diverse, da saline non più produttive, come in Sardegna e Francia, fino a Saline produttive industriali come Aigues Mortes in Francia. Nel Parco del Delta del Po il progetto si è sviluppato appunto nella Salina di Cervia, che rappresenta una situazione intermedia, in quanto è produttiva ma a livello artigianale.

In particolare, la Salina di Cervia era minacciata da una riduzione della capacità di circolazione delle acque, che è una condizione indispensabile per mantenere il buono stato di conservazione dell'habitat. Inoltre le specie di uccelli presenti erano minacciate dalla riduzione dei siti di nidificazione e dal disturbo provocato dal Gabbiano reale, che preda uova e pulli delle altre specie. Di conseguenza, gli interventi per eliminare le minacce sono stati il miglioramento della circolazione idraulica (tramite il riescavo dei canali circondariali, il ripristino delle paratoie e di pompe per il sollevamento delle acque) e la realizzazione di dossi per la nidificazione.

Il progetto ha quindi permesso di raggiungere importanti obiettivi di conservazione per gli habitat e specie a cui il sito è dedicato. Tuttavia la gestione di un sito Natura 2000 può necessitare interventi anche di manutenzione ordinaria: la salina è infatti un sito produttivo di sale marino, ed in questo caso la produzione del sale ben si collega anche agli obiettivi di conservazione. Il progetto ha così permesso di realizzare il Piano di Gestione del sito, individuando quindi le necessità gestionali della salina anche nei prossimi anni.

 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po