Vai alla home di Parks.it
 

Prevenzione danni da fauna selvatica, incentivi all'agricoltura nelle Riserve Naturali

Domande entro il 9 dicembre

(Mantova, 11 Nov 11) Un bando per aiutare le imprese agricole a prevenire i danni che la fauna selvatica può apportare alle colture o al patrimonio zootecnico negli appezzamenti agricoli  presenti nel perimetro dei territori a più elevato valore naturalistico del Parco del Mincio: le Riserve Naturali. A mettere a disposizione fondi per questi scopi è il Parco del Mincio che, attraverso fondi assegnati all'ente dalla Regione Lombardia,  può finanziare in parte o in toto i costi degli interventi.  Si può fare domanda entro il 9 dicembre e il bando è scaricabile dall'albo pretorio on line: http://www.parcodelmincio.it/albo_dettaglio.php?id=9890 .

Il budget disponibile ( si confida in una seconda tranches di finanziamento che il Parco ho già richiesto alla Regione) ammonta a 12mila euro che potrebbero finanziare anche l'intero costo degli interventi mirati alla prevenzione dei danni provocati in particolare dalle nutrie. Si tratta di interventi non impattanti e compatibili con gli ambienti ad elevato grado di naturalità oggetto del finanziamento: le riserve naturali di Castellaro Lagusello, delle Valli del Mincio e della Vallazza.

Sono due le tipologie di intervento ammesse. L'installazione di dissuasori come ad esempio i tubi "Shelter", cilindri di rete metallica a protezione basale del fusto di piante messe a dimora e spesso danneggiate dalle lepri e la cattura delle nutrie con la collaudata metodica delle gabbie trappola.

Possono presentare domanda imprenditori agricoli, coltivatori diretti e cooperative agricole con terreni nelle aree individuate. La domanda, corredata dalla necessaria documentazione, dovrà essere consegnata agli uffici del Parco del Mincio in piazza Porta Giulia 10 a Mantova entro le ore 12.30 del 9 dicembre, indicando sulla busta la dicitura "Prevenzione danni da fauna selvatica". Responsabile del procedimento è il responsabile del servizio agricoltura del Parco, Giancarlo Marini e l'istruttoria delle domande, che sarà espletata entro i successivi 15 giorni,  sarà svolta da un nucleo di valutazione composto oltre che dal responsabile anche dal direttore del Parco Cinzia De Simone del perito agrario Glauco Scardocci.

In caso i fondi disponibili non possano soddisfare tutte le richieste, otterranno il finanziamento gli interventi con maggiore punteggio. I criteri di attribuzione sono questi: intervento inserito in Riserva Naturale (totalizza il maggiore punteggio, pari a 30 su 100), intervento in area di rispetto della Riserva, preferenza per le aziende certificate biologiche, per le imprese giovanili (under 40 età media dei titolari) e per quelle femminili.

Scadenza 09/12/2011

Prevenzione danni da fauna selvatica, incentivi all'agricoltura nelle Riserve NaturaliPrevenzione danni da fauna selvatica, incentivi all'agricoltura nelle Riserve Naturali
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente Parco del Mincio