Vai alla home di Parks.it

Maxi progetto "Mantova ciclabile": conto alla rovescia per il varo del ponte mobile a Fiera Catena

Operazioni anche in notturna tra il 29 e il 30 ottobre. La messa in esercizio confermata per inizio 2020

(Mantova, 23 Ott 19) Scatta il conto alla rovescia per la posa del ponte mobile di Fiera Catena, infrastruttura strategica e innovativa del maxiprogetto dedicato alla mobilità ciclistica che sta giungendo a conclusione: si svolgeranno infatti tra martedì 29 e mercoledì 30 ottobre le operazioni di posizionamento del ponte mobile di Fiera Catena.

Nelle giornate tra il 29 e il 30 ottobre, la parte fissa in sponda destra idraulica del ponte sarà varata con apposita gru in orario diurno, mentre la parte rotante del ponte dovrà essere varata stazionando su via Fondamenta, che dovrà pertanto essere chiusa al traffico: per limitare i disagi alla circolazione, le operazioni saranno condotte in orario notturno tra il 29 e 30 ottobre, compatibilmente con le condizioni meteorologiche.  

Il progetto Mantova Ciclabile vede il Parco del Mincio ente capofila e stazione appaltante e il ponte mobile è un'opera essenziale per la promozione della mobilità sostenibile nei tragitti casa-lavoro e casa-scuola tra la città e una parte dell'hinterland. Il valore complessivo del progetto ammonta a € 1.900.000,00, costituiti da un contributo dell'Unione Europea di € 800.000,00 e da cofinanziamenti da parte del Comune di Mantova pari a € 800.000,00 e del Comune di San Giorgio pari a € 300.000,00. La spesa del lotto B, inerente la realizzazione del ponte mobile, ammonta a un importo di € 595.429,45.

"Si tratta di un'opera di ingegneria civile e meccanica che agevolerà il transito per pedoni e ciclisti tra i quartieri periferici e il centro storico della città e i laghi. Il Parco è stazione appaltante e svolge il ruolo di direzione lavori e la sinergia con il Comune di Mantova, che sostiene gran parte della spesa, ha permesso di mettere in campo per la comunità un maxi progetto di connessioni ciclopedonali a monte e valle dell'infrastruttura" spiega il presidente del Parco del Mincio, ente capofila del progetto, che riassume anche le fasi di lavoro fino ad ora svolte. "I lavori di costruzione sono iniziati nel maggio scorso e in agosto sono state completate le sottofondazioni in acqua, profonde circa 25 metri e realizzate con materiali trasportati via lago su pontoni".

Le carpenterie per i getti in calcestruzzo sono state realizzate con sezioni variabili e forme tondeggianti, caratteristiche che hanno richiesto un'estrema perizia in fase di esecuzione. Contemporaneamente, in stabilimento è stato prefabbricato il ponte mobile, costituito da due elementi - parte fissa e parte mobile - che martedì saranno imbarcati su pontone dal porto di Valdaro per il trasferimento alla darsena di Porto Catena e per il varo.

L' infrastruttura strategica nel nuovo sistema ciclabile che viene realizzato nell'ambito del maxi progetto "Mantova Ciclabile. Raggiungere la città tramite Eurovelo 7, Bicitalia 1 e ciclovia delle Risaie", finanziato nell'ambito del POR FESR 2014, sarà fruibile al pubblico a partire dai primi mesi del nuovo anno.  Al varo seguiranno infatti le fasi di installazione del motore idraulico rotante, di posa parapetti e pavimentazione, dell'illuminazione e del sistema di videosorveglianza, la posa della segnaletica stradale e fluviale, il collaudo e la realizzazione delle opere a verde, alle quali seguirà la messa in esercizio.

Sono in dirittura d'arrivo anche le opere del lotto A che consistono nella realizzazione dei percorsi ciclopedonali di Valletta Valsecchi e Fiera Catena (fino al collegamento con il nuovo ponte sulla darsena) e in quelli che dal quartiere di Lunetta portano ai confini del comune di San Giorgio.

La darsena di Fiera Catena a Mantova, dove verrà posizionato il ponte mobile ciclo-pedonale, in una delle fasi di lavoro
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco del Mincio