Vai alla home di Parks.it

8.000 nuovi alberi nel Parco del Mincio e nelle aree golenali del Fiume Po

Si è concluso l’intervento di forestazione promosso da E.ON col supporto tecnico di AzzeroCO2

(Mantova, 11 Feb 20) Si è concluso l'intervento di forestazione promosso da E.ON col supporto tecnico di AzzeroCO2 nella provincia di Mantova, che ha visto la messa a dimora di 8.000 alberi per riqualificare tre diverse aree all'interno del Parco del Mincio e nelle aree golenali del Po.

La piantumazione degli 8.000 alberi rientra nell'ampio progetto "Boschi E.ON", che l'azienda di energia porta avanti su territorio nazionale dal 2011 e che, fino a ora, ha permesso di piantumare già oltre 83.000 nuovi alberi.  

Il progetto realizzato nelle aree del Parco del Mincio e nelle golene del Po e promosso da E.ON, ha coinvolto tre località della Provincia di Mantova: una a Formigosa di Mantova (nel Parco del Mincio), una all'interno del "Parco di San Colombano" a Suzzara e una a Borgofranco sul Po

Lo scopo è quello di ricostituire l'habitat naturale di aree incolte o danneggiate con l'obiettivo di migliorare le condizioni ambientali del suolo e garantire la conservazione del suolo e meglio proteggerlo dalle esondazioni del fiume, grazie alla messa a dimora di specie arboree e arbustive autoctone e di specie in grado di integrarsi al meglio con le condizioni climatiche del luogo.

Per garantire la biodiversità del progetto e il suo rapido attecchimento sono state utilizzate diverse specie: farnia, frassino, acero campestre, salice bianco, pioppo bianco, pioppo nero, olmo campestre. Si tratta di specie scelte per la loro resistenza e per la loro capacità di adattarsi ai terreni golenali caratterizzati da aridità estiva ed esondazioni autunnali e primaverili, idonee quindi per il rimboschimento di questi terreni, svolgendo un'importante azione di riqualificazione del territorio.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco del Mincio