Vai alla home di Parks.it

Il futuro della balneabilità dei laghi

Nella trasmissione "Denominazione d'origine mantovana", in onda su TeleMantova, il presidente e il direttore del Parco hanno fatto il punto sul tema del miglioramento della qualità delle acque nel bacino del Mincio

(Mantova, 03 Mar 21) Nell'ultima puntata della trasmissione "Denominazione d'origine mantovana", in onda su TeleMantova, si è parlato di balneabilità dei laghi e di qualità delle acque del bacino fluviale, temi strettamente correlati al Contratto di Fiume che il Parco del Mincio sta coordinando come capofila di un partenariato composto da sessanta enti. 

Nella sua analisi, il presidente del Parco del Mincio, Maurizio Pellizzer, ha sottolineato che se i laghi diventeranno balneabili, sarà grazie alle azioni corali svolte a monte tra i partner del Contratto di fiume, con l'impegno a migliorare la qualità delle acque. 

E' stato inoltre ricordato che la paternità dell'obiettivo di balneabilità è della società Canottieri Mincio, con cui Parco del Mincio ha di recente siglato un protocollo d'intesa, che cominciò ad auspicare questo target di salubrità nell'ambito della promozione del triathlon. 

La direttrice del Parco, Cinzia De Simone, ha spiegato che Regione Lombardia ha stanziato 20 milioni di euro da investire nel territorio regionale per la qualità delle acque: gli enti sono attualmente al lavoro per candidare una progettualità integrata sul miglioramento idrico, la difesa della biodiversità, la riduzione degli inquinanti.

L'intervista completa, realizzata dal giornalista Matteo Bursi, è disponibile dal minuto 11:40: GUARDA IL SERVIZIO

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2021 - Ente Parco del Mincio